Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 20:33 - Lettori online 663
RAGUSA - 10/11/2016
Economia - Frenata complessiva nell’isola

Report Banca d´Italia su economia siciliana

Torna il segno negativo anche nelle esportazioni Foto Corrierediragusa.it

Il report della Banca d’Italia sull’economia siciliana parla di frenata complessiva in Sicilia dopo una "ripresina" che sembrava incoraggiante. La "ripresina" dell´economia siciliana, registrata nel 2015, mostra già segnali di stanchezza e in alcuni casi frena bruscamente. Gli investimenti pubblici e privati nel comparto edile languono a parte l’agricoltura e da qui la stasi. Rispetto allo stesso periodo del 2015, nei primi sei mesi di quest´anno il valore delle gare di appalto bandite dalla pubblica amministrazione è diminuito del 41,8 per cento. Fatturati in calo nell´industria mentre il segno positivo nei primi nove mesi dell´anno riguarda il commercio e il turismo. Torna il segno negativo anche nelle esportazioni ma l´agroalimentare cresce di quasi il dieci per cento nei primi sei mesi dell´anno.

Nel settore edile non è bastato l’incremento della compravendita di case perché mancano soprattutto gli investimenti pubblici per cui l’occupazione si è registrata solo nei servizi, quasi il 4 per cento ed in particolare nel commercio, alberghi e i ristoranti. Nei fatti la crescita, pari all´1,9 per cento (oltre 25 mila unità), si è sostanzialmente dimezzata rispetto all´anno scorso. Il turismo va con un interesse crescente verso la Sicilia dove il traffico aeroportuale, nei primi 8 mesi dell´anno, ha registrato un aumento del numero di voli e di passeggeri rispettivamente del 7,6 per cento e dell´8,3 per cento.