Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1451
RAGUSA - 07/06/2016
Economia - Il made in Italy è un marchio che gode di un’attenzione davvero notevole

Export prodotti tipici siciliani: mercato conveniente

Il discorso vale in particolare per la Sicilia Foto Corrierediragusa.it

L´export è un comparto fondamentale non solo per l´economia italiana, ma anche e soprattutto per le piccole imprese regionali che puntano ad allargare il proprio business valorizzando i loro prodotti. E dato che il made in Italy è un marchio che gode di un´attenzione davvero notevole, sarebbe un grande peccato non sfruttare le esportazioni: soprattutto in questo momento, che sta vedendo il mercato dell´export mostrare un sorriso a 32 denti ai prodotti tipici italiani. Un discorso che vale nello specifico per regioni da sempre note per la qualità dei loro prodotti, come ad esempio la Sicilia.

Le opportunità per l´export in Italia e in Sicilia

L´aumento del 45% dell´export italiano dovrebbe far riflettere le regioni dello Stivale che ancora non ne hanno colto tutto il potenziale: compresa la Sicilia che, partendo da una sconfinata ricchezza del territorio, potrebbe davvero cambiare le carte sul tavolo del commercio europeo e fare da volano ad un ritorno dell´Italia sul podio delle esportazioni. Il motivo è presto detto: sorvolando sul successo degli agrumi made in Sicily, in questo momento in Europa si è scatenata una vera e propria corsa all´olio. E da questo punto di vista, la Sicilia non teme rivali: il mercato dell´olio siciliano ha un bollino di qualità regolarmente riconosciuto dall´Unione Europea e vanta un indotto di circa 160 milioni di euro annui, stando a quanto rilevato dalla Igp Sicilia.

Export in Sicilia: è il momento di forzare la mano

Non c´è dunque momento migliore di questo per puntare sulle esportazioni e per portare il marchio dei prodotti siciliani in Europa e nel mondo. Certo, per arrivare a tale risultato le imprese siciliane dovrebbero cambiare la loro mentalità legata al business, fino a questo momento non abbastanza propensa all´internazionalizzazione. Ed una grossa fetta di questo problema è dovuto alla poca chiarezza sull´argomento, sulle possibilità economiche di questo mercato e, ovviamente, sui sistemi migliori per organizzare le spedizioni in modo sicuro ed efficiente: soprattutto quando si tratta di prodotti culinari. Vediamo dunque qualche consiglio per procedere alla spedizione.

Spedire prodotti tipici culinari: i primi passi

Quando si decide di spedire un pacco verso l´estero, ma anche verso altre regioni italiane, ecco che la confusione diventa sovrana: quale dei mille materiali per imballaggio utilizzare? Quale di questi è particolarmente indicato per i prodotti culinari? In questo senso, la risposta è una e una soltanto: il pluriball. Esistono diverse tipologie di imballaggi di pluriball che si possono comprare online ma tutte sono abbastanza economiche e la loro resistenza le rende il materiale ideale per garantire la spedizione di grandi quantità di specialità culinarie.

Risparmiando sul budget per l´imballaggio con il pluriball, sarà possibile investire di più negli altri elementi legati alle spedizioni, come ad esempio i contenitori. Il nostro consiglio, per quanto concerne i prodotti culinari imballati, è assicurargli una ulteriore protezione spedendoli all´interno di contenitori come, ad esempio, le scatole di cartone ondulato a due o tre strati. E non scordate di apporvi gli appositi adesivi che indichino la presenza di un contenuto fragile e deperibile, così da ridurre al minimo il rischio di urti e preservare nel modo migliore il contenuto delle scatole.

Per concludere, dovrete sistemare i prodotti al centro della scatola, assicurandovi di colmare lo spazio rimanente con altro materiale di imballaggio. La questione diventa più complessa nel caso in cui dobbiate stipare più prodotti culinari in una sola scatola: in questo caso, utilizzate dei separatori di cartone per evitare il contatto fra i prodotti, e provvedete a riempire gli spazi con altro imballaggio. Infine, assicuratevi di sigillare le scatole con del nastro isolante.