Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Febbraio 2017 - Aggiornato alle 12:41 - Lettori online 1092
RAGUSA - 22/05/2016
Economia - Grazie ai 20 milioni stanziati nella Legge di Stabilità nazionale

Abbattimento del 50% costi biglietti aerei

Continuità territoriale tra Sicilia occidentale e orientale Foto Corrierediragusa.it

I 20 milioni stanziati nella Legge di Stabilità nazionale per la continuità territoriale andranno equamente divisi tra Sicilia occidentale e orientale. Dieci milioni ciascuno che serviranno ad abbattere del 50% i costi dei biglietti aerei per chi risiede in Sicilia e del 20% per i non residenti. Sono questi i termini del recente incontro a Roma nella sede del Ministero per le Infrastrutture per definire l’assegnazione dei fondi e l’individuazione delle rotte. L’accordo, fortemente voluto dal parlamentale ibleo Nino Minardo e su cui i partecipanti si sono ritrovati, deve ora essere definito da un protocollo in sede di conferenza di servizi per predisporre il bando di gara. Per quanto riguarda l’aeroporto di Comiso le tariffe agevolate sono previste per le rotte di andata e ritorno per Roma, Bologna, Torino e Venezia. A parte Milano, per la quale non è stata prevista incentivazione si tratta di rotte molto appetibili e molto gettonate dalla clientela. Torino, Bologna e Venezia dovrebbero essere peraltro le nuove destinazioni dall’aeroporto ibleo grazie alla stipula di accordi avviati con le compagnie interessate che potrebbero essere spinte a istituire i nuovi collegamenti al più presto.