Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1251
RAGUSA - 10/09/2015
Economia - I dati resi noti da "Solo affitti"

Affitto case spopola a Vittoria, Acate e Santa Croce

Con una percentuale dell’11,9%, il territorio di Ragusa è al 6° posto in Sicilia per concentrazione di affitti Foto Corrierediragusa.it

Spopola la pratica dell´affito a a Vittoria, Acate e Santa Croce Camerina: sono questi i comuni iblei in cui la gente che non ha una casa di proprietà e non può permettersi di acquistarla si accontenta della locazione. Nel Ragusano si distinguono quindi per densità di locazioni i comuni di Vittoria (al 1° posto con il 18,5%), Santa Croce Camerina (2° posto con il 15,3%) e Acate (3° posto con il 13,8%). È quanto emerge da un’analisi di "Solo Affitti", franchising immobiliare specializzato in Italia nella locazione con 340 agenzie (40 in Spagna), che ha tracciato una mappa nazionale degli affitti. Negli iblei gli affitti sono poco diffusi a Giarratana (ultima in graduatoria con il 6,3%), Monterosso Almo (penultima con il 7,5%) e Modica (terzultima con l’8,7%). Con una percentuale dell’11,9%, il territorio di Ragusa è al 6° posto in Sicilia per concentrazione di affitti. La vetta della classifica è occupata dalla provincia di Palermo, dove più di una famiglia su cinque vive in affitto (21,6%). Si fa un discreto ricorso ai contratti di locazione anche a Catania (2° posto in regione con il 15,8%) e Messina (3° posto con il 14%), mentre sono molto meno diffusi nelle restanti province della Sicilia: Trapani (4° posto e 12,6%), Siracusa (5° posto con il 12,5%), Agrigento (7° posto con il 10,3%), Caltanissetta (penultima con il 10%) ed Enna (ultima con l’8,4%).

Nella graduatoria nazionale degli affitti, la Sicilia occupa il 13° posto con il 15,1%. La classifica è dominata da Campania (1° posto e 24,4%), Valle d’Aosta (2° e 22,5%), Liguria (3° e 22,2%) e Piemonte (4° e 22,1%). Percentuali molto basse di persone che utilizzano la locazione si registrano in Molise (ultimo con il 10,9%), Basilicata (penultima con l’11,9%) e Sardegna (terzultima con il 12,5%).

Tra le dieci città siciliane con la più alta densità di abitazioni locate, sei comuni fanno parte del territorio palermitano. Oltre a Palermo, che occupa il 1° posto nella graduatoria regionale con il 28,9%, gli affitti spopolano nei comuni limitrofi al capoluogo: Villabate (2° posto in regione con il 27,9%), Isola delle Femmine (3° posto con il 27,7%) e Capaci (4° posto con il 26%), seguite a distanza da Termini Imerese (6° posto con il 22,9%) e Bagheria (8° posto con il 21,2%). Si distinguono per alte concentrazioni di locatari i comuni messinesi di Santo Stefano di Camastra (7° posto in regione con il 22,6%) e Letojanni (10° posto con il 20%). Gli affitti sono molto diffusi anche a Catania (5° posto in regione con il 23%) e a Trapani (9° posto con il 20,9%).

«In Italia fino ad oggi – commenta Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti – a livello normativo si è pensato soprattutto ai proprietari d’immobili e molto meno a chi va in affitto. Sarebbe necessaria una politica organica sulle locazioni prevedendo un piano di agevolazioni fiscali che coinvolga gli studenti, le giovani coppie, le famiglie in difficoltà ma anche gli stessi locatori come avviene in tanti altri Paesi europei. significa che il proprietario paga il doppio di tasse e l’inquilino".