Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1141
RAGUSA - 17/06/2015
Economia - Come il Denaro-Debito avvelena la nostra vita

Massaro: "Tutti schiavi delle banche? Ma è reversibile"

Il punto di vista del membro della Scuola Auritiana di studi economici e monetari Foto Corrierediragusa.it

"Schiavi delle Banche. Come il Denaro-Debito avvelena la nostra vita" è il provocatorio titolo della Conferenza-Dibattito con relatore lo scrittore Cosimo Massaro (foto), membro della Scuola Auritiana di studi economici e monetari. Il quale ha nel suo curriculum la pubblicazione di tre gioielli editoriali del settore, intitolati La Moneta di Satana; La Caduta dell´Ultimo Impero; ed EuroDisastro. Una catastrofe annunciata. L´incontro si è tenuto a Ragusa ed è stato organizzato dal Movimento Distributista Italiano. Nel corso della serata, dopo una breve parte in cui Massaro in videocollegamento ha sviluppato una introduzione generale sul tema, la conferenza è proseguita fino alla chiusura sotto forma di un ampio e aperto dibattito, per scelta dello stesso relatore; nel corso del quale i partecipanti a giro hanno avuto modo di confrontarsi direttamente col relatore ponendo domande su varie tematiche. Si è sottolineata la enorme differenza fra lo sparuto ma potentissimo sistema oligarchico delle forze Monetarie che dirigono il corso dell´Economia e dunque delle Politiche dell´intero pianeta, quindi anche dell´Italia, a fronte di una sterminata maggioranza di cittadini disinformati e ignari dei gioghi e dei Trattati che opprimono le loro esistenze. Si è ovviamente trattato della perdita di sovranità di emissione monetaria anche da parte della nostra Nazione che, pure paradossalmente, ha invece mantenuto la vessatoria sovranità fiscale della tassazione.

Massaro ha evidenziato l´importanza di impegnarsi per la diffusione di queste tematiche, che finalmente stanno trovando sempre più pubblico interessato e consapevole. Ha infatti citato la sua esperienza personale, nella quale neanche un decennio fa questi temi avevano la stessa consistenza di favole, mentre adesso viene continuamente invitato in tutte le parti di Italia per condividere le teorie della Scuola del Prof. Giacinto Auriti. Auriti è stato il promotore del pensiero sulla proprietà popolare della moneta come unico mezzo per emancipare il popolo lavoratore dal Debito, pubblico e privato, endemico all´economia e cronico, che rende lo Stato, gli operatori, le famiglie, schiavi del sistema bancario. Ci accorgiamo infatti che queste tematiche sono ormai oggetto almeno di cenni anche nei programmi televisivi nazionali, seppure frammentari e a tempi contingentati anche per esigenze di share di gradimento televisivo.

Al tema della serata sul Denaro non è mancato un basilare riferimento alla possibilità di utilizzo di Monete Complementari locali, come antidoto alle strette e alla carenza che caratterizzano la Moneta Euro a corso forzoso in Italia. Massaro ha addirittura letto direttamente dei brani dal suo ultimo articolo sul tema, di cui riportiamo alcune parole: " Uscire dall’euro non è una cosa semplice; ancora più complicato è liberarsi dalla moneta debito di proprietà degli usurai. L’attuale crisi truffa messa in atto per espropriare tutti noi è stata un " successo ". La distruzione della domanda interna voluta da Mario Monti con l’aumento indiscriminato delle tasse, definito dallo stesso " consolidamento fiscale " e la continua mancanza di denaro circolante nell’economia reale sta facendo chiudere tutte le piccole e medie imprese. I suicidi e la disperazione aumentano: purtroppo questo è l´unico dato che tende a salire. Generiamo un´altra economia attraverso le Monete Complementari ".

In chiusura, a domanda precisa, Cosimo Massaro ha dichiarato di volere certamente anche lui partecipare, nella zona italiana in cui si troverà, il 20 giugno prossimo, alla prima manifestazione di presenza che si svolgerà davanti tutte le sedi di Banca di Italia e di tutte le banche centrali mondiali, per denunciare culturalmente il sistema globale di Moneta-Debito.

Ha collaborato Giancarlo Palazzolo


l ignoranza della gente
18/06/2015 | 14.47.21
franco

Purtroppo l´ignoranza della gente regna sovrana e questi ususrai legalizzati stanno strozzando la realtà economica e sociale in europa.....l´europa è solo una unione bancaria.... nient altro.....il muro sui migranti ne è la prova più evidente......la gente purtroppo è ignorante e fatica a comprendere certe dinamiche ormai evidenti a tutti....