Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 971
RAGUSA - 02/09/2014
Economia - Dovrebbe garantire l’occupazione del 70-80 per cento di maestranze nel territorio

Avvio lavori 3 lotti autostrada Sr-Gela: più occupazione

Sull’avvio dell’appalto pesano tuttavia delle incognite Foto Corrierediragusa.it

Un altro passo verso l´inizio dei lavori dei tre lotti dell´autostrada Siracusa-Gela, previsto per il prossimo mese. E´ stato infatti firmato nella sede dell´Ance a Ragusa il protocollo che disciplina gli appalti, i subappalti, le modalità di occupazione del personale e le garanzie sindacali per i lavoratori. E´ un passaggio importante come testimoniato dalla presenza dei vertici dell´Ance con il presidente Sebastiano Caggia, il direttore, Giuseppe Guglielmino, dei massimi dirigenti della Condotte Roma e Cosedil che si sono aggiudicate l´appalto e dai segretari nazionali della Fillea Cgil, Manola Cavallini, della Feneal Uil Donato Bennardo Giddio e Lanfranco Vari della Filca Cisl. Soddisfatti per la firma del protocollo anche il segretario generale della Cgil, Giovani Avola e Paolo Aquila della Fillea Cgil. Il protocollo dovrebbe garantire l´occupazione del 70-80 per cento di maestranze residenti nel territorio dove opera il cantiere e si prevede che a regime dei lavori, nel secondo semestre del 2015, si possano occupare tra i 400 ed i 500 lavoratori del comparto edile. Una boccata di ossigeno importante in un momento di crisi del settore che beneficerà dei 339 milioni di investimento per realizzare i lotti 6,7 e 8 da Rosolini a Modica. Sull´avvio dell´appalto pesano tuttavia delle incognite, a cominciare dal ricorso che un´impresa partecipante alla gara ha presentato.

L´esito del ricorso è atteso in questi giorni con il pronunciamento dei giudici del Consiglio di Giustizia amministrativo di Palermo(Cga). Nel frattempo il Cas dovrà pensare a fornire alle imprese aggiudicatrici il cosiddetto Bob. Si tratta del certificato di Bonifica degli ordigni bellici lungo il tracciato dei tre lotti. Finora è stato bonificato circa il 20 per cento e bisognerà accelerare per non bloccare per motivi di forza maggiore un appalto tanto atteso.