Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 772
RAGUSA - 12/08/2014
Economia - Lo rileva l’inchiesta pubblicata sul «Sole 24 Ore"

Sicilia e Calabria le 2 regioni e maggior rischio evasione

I consumi sono scesi più dei redditi Foto Corrierediragusa.it

Sicilia e Calabria sono le due regioni italiane a minor reddito pro capite ma anche a maggior rischio di evasione. A seguire Valle d´Aosta, Campania e Sardegna. Lo rileva l’inchiesta pubblicata sul «Sole 24 Ore" che pubblica la mappa del rischio evasioni; emerge in modo chiaro che al Sud il divario tra i consumi delle famiglie e redditi dichiarati al Fisco è maggiore. In Sicilia, infatti, rispetto ad un consumo pro capite di 12.678 euro il reddito dichiarato è di 9.009 con riferimento all´anno di imposta 2012. Se si guarda al dato nazionale si rileva che in Italia ogni 100 euro dichiarati al Fisco gli italiani ne hanno speso 120. La differenza tra consumi e redditi è ancora più evidente al sud ed in Sicilia in particolare anche se, come rileva il report, il divario negli anni della crisi, 2007-2012, è andato diminuendo ma non è scomparso.

In Sicilia infatti nel periodo preso in considerazione i consumi sono scesi più dei redditi. L´economia sommersa è andata più in difficoltà di quella regolare. Tutto ciò trova giustificazione nel fatto che al Sud c´è una elevata incidenza di pensioni e stipendi pubblici che non hanno avuto incrementi ed inoltre la crisi ha colpito in modo più netto.