Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 908
RAGUSA - 21/02/2014
Economia - Ogni tanto una buona notizia per l’economia iblea

Ragusa, 5 milioni di euro per edilizia

Il presidente dell’Ance Sebastiano Caggia: «Finalmente! Ogni tanto qualcuno ci ascolta»
Foto CorrierediRagusa.it

Ossigeno per le imprese edili della provincia di Ragusa. Dal Patto di stabilità sono stati liberati 5 milioni di euro per investimenti. A dirlo con toni trionfalistici, l’Ance (Associazione nazionale costruttori edili), che durante questi lunghi anni di crisi economica hanno a più riprese sollecitato interventi straordinari da parte delle istituzioni politiche.

«Finalmente siamo stati ascoltati!- afferma il presidente, Sebastiano Caggia (foto)- Lo scorso 13 febbraio il Ministero dell’Economia ha assegnato, infatti, 850 milioni di euro ai comuni i quali li potranno destinare ad investimenti fuori dal Patto di Stabilità, mentre altri 150 milioni saranno destinati agli Enti Provincia».

Per i comuni Iblei più grossi si tratta di circa 5 milioni. Suddivisi tra gli enti, evidenziamo 1.3 milioni a Ragusa, 0.9 a Modica, 0.7 a Vittoria, 0.6 a Comiso e così via, che possono essere utilizzati esclusivamente per pagamenti in conto capitale da sostenere entro il primo semestre del 2014.

«In questa fase delicatissima per il comparto-continua Caggia- sollecitiamo i sindaci a dare rapida attuazione a questa misura straordinaria al fine di una sua concreta ricaduta in termini di occupazione e lavoro. Mi auguro che questa boccata di ossigeno «finanziario» possa far risalire i numeri e gli importi delle opere messe in gara dalle nostre amministrazioni locali: su un totale di 25 Enti appaltanti, infatti, solo 7 hanno bandito almeno una gara (dallo 01.01.2014 al 19.02.2014 sono state pubblicate gare per 3.4 milioni di Euro): Provincia di Ragusa 1.400.000 Euro, Pozzallo 900.000, Vittoria 400.000, Ragusa 350.000, Comiso 200.000, Giarratana 100.000 e Scicli 50.000 … il resto degli Enti con investimenti zero!»

Caggia tira in ballo in modo particolare in comune di Ragusa: «A proposito di risorse sarebbe interessante capire, in aggiunta, quando il comune di Ragusa si deciderà a sbloccare le procedure, e concedere i contributi pari a un milione di euro, della Legge su Ibla per la ristrutturazione degli edifici privati (somme impegnate nel lontano 2011 ed anche nel 2012!) e dirimere, così, il pasticcio del bando del maggio 2011, della sua riapertura nel settembre 2011, delle 327 istanze di contributo, delle due graduatorie esistenti e della conseguente delibera dirigenziale del giugno 2013…»

COMUNI
Spazio finanziario assegnato ai sensi del comma 9-bis dell’articolo 31 della legge n.183/2011
per pagamenti in conto capitale da sostenere nel primo semestre 2014

ACATE € 100.824,68
CHIARAMONTE GULFI € 111.070,77
COMISO € 639.315,55
GIARRATANA € 93.559,18
ISPICA € 332.669,89
MODICA € 904.092,05
MONTEROSSO ALMO € 111.902,27
POZZALLO € 323.310,43
RAGUSA € 1.318.818,86
SANTA CROCE CAMERINA € 149.558,07
SCICLI € 394.620,22
VITTORIA € 707.906,41

TOTALE € 5.187.648,38