Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 620
RAGUSA - 15/10/2013
Economia - A causa delle modifiche nelle competenze dell’Anas

Allarme: l´iter della Ragusa-Catania rischia di fermarsi

Lo conferma Concetto Bosco della Tecnis, impresa catanese, coinvolta nel progetto

Bisogna accelerare per non perdere il treno dei finanziamenti europei. L´iter della Ragusa-Catania rischia di fermarsi perchè le modifiche nelle competenze dell´Anas ha allungato i tempi nonostante l´individuazione del general contractor e della società affidataria che sembrava l´ostacolo più arduo. Con la nuova norma la firma del contratto è slittata perchè tutti gli atti sono stati trasferiti alla nuova società che ha dovuto far ripartire tutto l´iter. Sebastiano Gurrieri, commissario straordinario della Camera di Commercio è fiducioso anche se ammette. "Se non chiudiamo entro novembre perdiamo i fondi europei che dobbiamo restituire". Anche il raggruppamento di società che costruirà e gestirà la nuova arteria ha impresso una nuova marcia ed ha provveduto già a mettere mano al progetto definitivo a conferma dell´interesse nel realizzare l´opera.

Lo conferma Concetto Bosco della Tecnis, impresa catanese, coinvolta nel progetto che spiega: "La nuova autostrada Ragusa-Catania si farà. Entro novembre firmeremo la convenzione con l´Istituto di vigilanza concessioni autostradali del Ministero delle Infrastrutture. Dopo di che rapidamente partirà l´iter per l´approvazione e i visti per il progetto esecutivo, che speriamo si chiuda in sei mesi. Così entro il 2014 potranno essere aperti i primi cantieri. Le banche ci hanno chiesto una rielaborazione del progetto per contenere là dove possibile i costi. Lo abbiamo fatto e per questo, ripeto, la Tecnis non si tirerà indietro e realizzerà un´autostrada moderna, sicura, funzionale e di fondamentale importanza per collegare Ragusa a Catania passando dal mercato ortofrutticolo di Vittoria e dall´aeroporto di Comiso. E, aggiungo, per creare una connessione tra Gela e Vittoria, cioè tra area del petrolchimico e dell´industria e il distretto agricolo. Anche se diminuisce, a causa della crisi economica, il traffico su autostrade a pedaggio. La faremo".