Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1491
RAGUSA - 12/03/2012
Economia - Conad Sicilia apre il 2012 con un’importante operazione di sviluppo

Conad acquisisce 15 punti vendita Pam e Metà

A fine marzo, sarà inaugurato un nuovo superstore di mille 500 mq a Vittoria, in provincia di Ragusa, e ad aprile un Conad di 800 mq ad Avola, in provincia di Siracusa
Foto CorrierediRagusa.it

Conad Sicilia apre il 2012 con un’importante operazione di sviluppo canalizzando con la sua insegna 15 punti vendita Pam e Metà del gruppo Radenza. La quota di mercato della cooperativa siciliana, che opera nelle province di Ragusa, Siracusa, Catania, Messina, Enna, Caltanissetta e Agrigento con 133 soci imprenditori e 159 punti vendita, passa dal 6.5 per cento all’8 per cento. Un´operazione in controtendenza rispetto ai segnali di recessione, a testimonianza di un´azienda in salute, che promuove sviluppo anche a sostegno dell´economia locale e mantiene posti di lavoro assicurando un futuro un po´ più sereno a tante persone. Conad Sicilia rafforza ulteriormente la presenza delle proprie insegne nel territorio.

Entro giugno saranno riorganizzati 10mila mq di rete di vendita in provincia di Ragusa e Siracusa, che porteranno ad un fatturato aggiuntivo di circa 35 milioni di euro, al fine di renderli più funzionali alle esigenze di spesa dei
clienti. L’operazione integra il piano di sviluppo per il triennio 2011-2013, che prevede l’apertura di 6 punti vendita per una superficie di 6mila 500 mq ed un investimento complessivo di 6 milioni di euro con la creazione di 160 nuovi posti di lavoro.

«Quest’operazione è stata portata a conclusione con un obiettivo preciso: preservare la rete di vendita di una azienda storica del territorio», afferma il direttore generale di Conad Sicilia Giorgio Ragusa. «Il nostro intervento permetterà di salvaguardare e valorizzare l’impresa locale, attraverso il know-how e le competenze di una catena italiana leader nei supermercati, mentre gli imprenditori attuali continueranno a gestire i singoli punti vendita. Inoltre, sono stati preservati ben 180 posti di lavoro a rischio».

Soddisfazione per l’accordo raggiunto anche da parte dell´amministratore delegato del gruppo Riccardo Radenza: «In un mercato sempre più competitivo, e soprattutto in questo periodo di crisi generale, siamo sicuri di aver trovato con Conad la giusta soluzione per la nostra rete, e poter continuare il nostro progetto di crescita. Siamo certi che, in questo modo, tutte le risorse impegnate nei punti di vendita continueranno a guardare al futuro con serenità».

«Continua la politica di sviluppo che Conad sta portando avanti in tutto il Paese e che rafforzerà la leadership nei supermercati», commenta il direttore generale di Conad Francesco Pugliese. «Queste nuove acquisizioni sono un passo importante per aggredire la congiuntura economica con lo sviluppo, gli investimenti, l´innovazione. L´obiettivo è duplice: soddisfare appieno le esigenze di spesa dei clienti, con servizi e prodotti convenienti, e quelle di sviluppo dei soci, con nuove e più capillari forme di distribuzione presenti sul territorio».

L’espansione di Conad Sicilia non finisce qui. A fine marzo, sarà inaugurato un nuovo superstore di mille 500 mq a Vittoria, in provincia di Ragusa, e ad aprile un Conad di 800 mq ad Avola, in provincia di Siracusa. Entrambi si presenteranno in stile Conad, con la massima attenzione alla qualità e alla convenienza soprattutto nei reparti freschi. I due punti vendita daranno occupazione a 40 addetti.

Nella foto da sx Giovanni Calabrese e Giorgio Ragusa, rispettivamente presidente e direttore di Conad Sicilia