Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1012
RAGUSA - 30/05/2011
Economia - Ragusa è al 103 posto con 48 punti nella geografia del rischio evasione

Infedeltà fiscale, la provincia iblea ultima in classifica

L’ampia forbice tra consumi e gettito fiscale fa attestare Ragusa all’ultimo posto Foto Corrierediragusa.it

Primato non invidiabile. La provincia di Ragusa è ultima nella classifica dell’infedeltà fiscale. Ragusa è al 103 posto con 48 punti nella geografia del rischio evasione elaborata dentro Studi Sintesi e Unioncamere Veneto che misura le differenze tra i livelli di reddito espressi ed i consumi di benessere riscontrato.

A Ragusa e provincia, così come in molte altre aree del Sud, Campania in testa, abbondano le auto oltre i 2.000 di cilindrata, le ville e le abitazioni di pregio sono diffuse, aumentano i depositi bancari ed i consumi d elettricità sono in aumento. Tutto ciò farebbe presupporre un reddito alto e di conseguenza un gettito fiscale corrispondente. Proprio l’ampia forbice tra consumi e gettito fiscale fa attestare Ragusa all’ultimo posto perchè il divario è il piu’ ampio in assoluto in Italia.

Sono dati che fanno riflettere soprattutto quanti sono fiscalmente «fedeli»; il rapporto pubblicato in fondo non fa che fotografare una realtà che è verificabile in qualsiasi centro urbano e frazione dove si assiste a sfilate domenicali di fuoristrada e auto di gran pregio, ville con tanto di piscine, porti turistici dove le imbarcazioni e cabinati oltre i dieci metri sono ormai un dato acquisito.

Come riporta lo studio di Unioncamere una quota rilevante dell’evasione fiscale al sud ed in Sicilia in particolare è anche legata alle attività sommerse che oltre alle imposte sottrae anche i contributi. Il divario tra Nord e Sud nel rapporto 2011 anche rispetto all’ultimo del 2006 si amplia e pone Regioni come Piemonte, Trentino, Lombardia ben avanti alla Campania, alla Sicilia ed alla Calabria. Non è un caso che ai primi tre posti della classifica ci siano Trieste, Brogna e Bolzano mentre agli ultimi tre si collocano Crotone, Catania e Ragusa.