Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 899
RAGUSA - 13/09/2010
Economia - Ragusa: dati confortanti sulle presenze nei fine settimana

Per Federalberghi il turismo in provincia va bene

Il presidente provinciale Rosario Dibennardo saluta in maniera positiva il cambio di rotta
Foto CorrierediRagusa.it

«Finalmente la strada giusta. Gli ultimi week end, che hanno fatto registrare numeri confortanti per le nostre strutture ricettive, determinano una inversione di tendenza verso quella destagionalizzazione turistica destinata a non rimanere soltanto una enunciazione di principio». Il presidente provinciale di Federalberghi Rosario Dibennardo (nella foto), saluta in maniera positiva il cambio di rotta che, in occasione dei primi due fine settimana del mese di settembre, ha fatto registrare numeri decisamente in salita rispetto al passato. «Merito, tra l’altro – aggiunge Dibennardo – di manifestazioni di grande richiamo e tradizione che continuano ad esercitare un fascino di tutto rispetto nei confronti di visitatori provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero.

Stiamo parlando, ad esempio, di iniziative come Settembre kasmeneo che, nel corso di questi ultimi giorni, ha fatto registrare numerose presenze, con picchi di partecipazione, e lo dico anche per quanto concerne le strutture ricettive, proprio nei week end. O, ancora, eventi di grande tradizione come la Monti iblei che richiamano gli appassionati e che mettono in movimento un circuito di addetti ai lavori non da poco.

Per non parlare della kermesse «Arrivederci estate» a Marina di Ragusa che, anche in questo caso, ha consentito la movimentazione di un interessante numero di turisti, con ricadute di certo positive per gli operatori del settore. Tante altre iniziative hanno contribuito a migliorare il rendimento riferito al numero di presenze durante il mese di settembre, a differenza di quanto accaduto negli altri anni, e speriamo che il trend continui lungo questa linea.

Ci teniamo, dunque, a sottolineare come, finalmente, grazie alla sinergia fatta registrare da tutti i soggetti a vario titolo interessati, ci si muova verso quella che può essere l’unica direzione per assicurare la destagionalizzazione dell’attività turistica nell’area iblea, per far sì che anche il nostro territorio sia in grado di rispondere a determinate dinamiche di crescita e di sviluppo non solo nel periodo estivo ma anche in altre fasi dell’anno».