Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 471
POZZALLO - 18/11/2013
Economia - Scenari neri dalla conferenza dei sindaci

Mezza provincia a rischio dissesto

Firmato un documento di protesta da consegnare al prefetto per una inversione di rotta
Foto CorrierediRagusa.it

I 12 comuni iblei sono al tracollo economico finanziario a causa dei tagli statali e regionali fino al 40%. Quasi la metà degli enti è a rischio default: Ragusa, Modica, Pozzallo, Ispica e Scicli, mentre Comiso è già da mesi in dissesto. Di questo si è discusso stamani al comune di Pozzallo dalla conferenza dei sindaci (foto) con il vice presidente Anci Sicilia Paolo Amenta che ha preso atto della priorità dei sindaci di non tagliare, almeno per il momento, i servizi essenziali ai cittadini, che, di contro, si sono visti però aumentare le tasse, come accaduto a Ragusa. Il comune di Vittoria è intanto entrato nella cosiddetta «Zona franca», che assicurerà benefici ad aziende e imprese, fornendo ossigeno al settore occupazionale.

I sindaci hanno infine firmato un documento di protesta da consegnare al prefetto per una inversione di rotta tesa in primis a sbloccare il «Fondo di solidarietà» teso a compensare i mancati introiti Imu. Non è escluso, in caso di mancanza di risposte a stretto giro di posta, che i sindaci possano consegnare nei prossimi giorni al prefetto pure la fascia tricolore.