Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 14:54 - Lettori online 531
MODICA - 25/04/2017
Economia - Il sunto degli eventi fin qui tenutisi

Moneta locale: concluso il 1° ciclo di iniziative a Modica

Già in cantiere altri eventi Foto Corrierediragusa.it

Si è appena concluso il ciclo di cinque eventi tra Convegno, Conferenze, incontri di formazione per amministratori, organizzato dal Comune di Modica sul tema Moneta Locale. Esso ha visto come relatori illustri esponenti del mondo accademico e professionale. E´ stato fatto il punto sulle ipotesi di partenza per poter sviluppare strumenti monetari di scambio merci locali nella nostra zona. Ognuno di questi momenti è stato rivolto ad una certa fascia di possibili fruitori, fra cui amministratori locali e categorie lavorative, funzionari. Ma la ancora scarsa attenzione attorno al tema ha fatto registrare una presenza troppo bassa per pensare di avviare immediatamente le possibili iniziative. Gli amministratori locali infatti, seppure invitati direttamente dal Comune di Modica, oltre che in precedenza dal suo Delegato Giancarlo Palazzolo, hanno disertato gli incontri. Così come le Confederazioni di Categoria, le forze sociali. Presenti alternativamente solo alcuni Consiglieri del Comune di Ragusa, Davide Brugaletta, Carmelo Ialaqua, e Mariarosa Marabita da sempre espressamente interessata al tema. Il grosso delle presenze è stato costituito da privati cittadini di varie città del circondario, che si sono avvicendati nei diversi appuntamenti.

Presenti i rappresentanti di Coemm, gli iniziatori del circuito chiamato il Fiorone avviato tra il catanese e il siracusano, qualche interessato in procinto di attivare un circuito a Piazza Armerina, a Leonforte, e altri. Sono stati mostrati materialmente i biglietti di Moneta Locale già attivi in alcune parti di Italia, ed è stato mostrato da Paolo Tintori come semplicemente avvengono i pagamenti mediante card elettronica e mediante computer in rete con Moneta Locale. Giancarlo Palazzolo, curatore delle iniziative, ha posto in evidenza la inadeguatezza dell´unico strumento monetario, l´euro, data la sua difficile reperibilità che ne causa la attuale nota lentezza negli scambi commerciali, cioè bassi acquisti-vendite. Il Sindaco Abbate, l´assessore Giannone, il Consigliere Giarratana, hanno precisato che non si deve vedere questa iniziativa come una attività esclusivamente modicana o peggio di controllo della stessa da parte di Modica, augurandosi anzi che molti Comuni possano aderire ad un percorso condiviso.

Il Sindaco ha dichiarato che vede ovviamente molte opportunità per gli enti comunali nel poter utilizzare una Moneta che si può spendere solo in loco. La Moneta Locale spinge di più infatti i beni prodotti localmente, rispetto a quelli importati nel territorio. Una serie di semplici considerazioni, è stato dichiarato ripetutamente e da più parti, lasciano facilmente intuire che, senza l´ausilio di mezzi monetari locali da utilizzare parallelamente all´euro, le ditte saranno sempre più vittime della crisi e gli enti locali si trasformeranno in uffici di sequestro dei beni dei cittadini, fra ganasce ai mezzi e ipoteche sugli immobili.

Il Prof. Galloni nel corso dei suoi ripetuti interventi ha illuminato sul meccanismo della Moneta e degli strumenti di pagamento in generale. Inoltre, visto il declassamento di giorni fa del Debito Pubblico italiano, da parte della Agenzia di Rating Fitch, non ha mancato di argomentarlo e definirlo incongruo oltre che letteralmente "criminale". Perciò lo stesso Prof. Galloni ha prospettato come necessaria, per la prima volta pubblicamente dalla Sicilia, la nascita di una Agenzia di Rating dei Paesi del Mediterraneo, costituita da figure professionali effettivamente competenti ed indipendenti, la quale faccia da controaltare alla supina sottomissione con cui si accettano le arbitrarie valutazioni, subite non solo dall´Italia, che procurano scompensi a cui seguono difficoltà nel reperimento dei mezzi monetari per i Paesi, da una parte, e speculazioni finanziarie, dall´altra. Le azioni di sensibilizzazione del Comune di Modica vedranno prossimamente intanto altre iniziative, propedeutiche ad avviare un effettivo percorso di implementazione.