Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 891
MODICA - 20/06/2014
Economia - Sgravi per anziani e famiglie meno abbienti

Tutte le novità dello schema di bilancio 2014 a Modica

Il bilancio prevede un fondo di riserva per la lotta all’evasione Foto Corrierediragusa.it

«E’ un bilancio reale perché si fonda su entrate prudenti e certe e non presumibili che guarda al mondo della famiglia, dei diversamente abili, dei servizi essenziali alla collettività senza gravare sulle tasche dell’utenza. Pagare tutti per pagare meno è un principio cardine di questa giunta». Questo il commento del sindaco Ignazio Abbate in riferimento alla presentazione dello schema di bilancio di previsione 2014, approvato con gli allegati (relazione previsionale pluriennale 2014/2016, piano triennale delle opere pubbliche, regolamento Iuc (somma di Imu, Tari e Tasi e nuovo piano finanziario della Tari) nella seduta di giunta di martedì 17 giugno.

CONTENIMENTO SPESE
L’assessore al bilancio Enzo Giannone ha evidenziato il contenimento delle spese con la stabilizzazione delle aliquote delle varie tasse: 8,6 per mille per l’Imue l’ 1,85 per mille per la Tasi (tassa che finanzia i servizi indivisibili quali pubblica illuminazione, manutenzione stradali e verde pubblico, servizi culturali e quelli di interesse generale). Evidenziata infine la capacità di introito dell’ente che si attesta attorno al 60% quest’anno in linea con i comuni virtuosi e che consentirà l’azzeramento del disavanzo dell’ente pari a 24 milioni di euro. Intanto la cassa depositi e prestiti ha concesso un ulteriore finanziamento di 24 milioni di euro per il pagamento dei debiti.

IMU IMMUTATA E SGRAVI PER LA TARI
Per il capitolo entrate l’Imu è rimasta immutata, la Tari, che sostituisce la Tarsu, prevede sgravi per gli anziani e per le giovani coppie con Isee inferiori a 10mila euro. Stessa agevolazione per i nuclei familiari composti da cinque persone e con un Isee di 15mila euro. Per quanto concerne la spesa il bilancio prevede un fondo di riserva per la lotta all’evasione non aderente alle previsioni, per la perdita dei costi di gestione della Spm al fine di non creare disavanzo.

GLI ALTRI ACCORGIMENTI
Sono stati implementati i capitoli di spesa relativi ai servizi sociali: da 50 a 7 mila euro l’assistenza alle famiglie in difficoltà per avere subito uno sfratto, per la perdita di lavoro o per il pagamento delle bollette di energia elettrica. Somme sono state previste per il recupero dell’amianto e per le attività produttive; in questo senso va spiegato l’acquisto delle azioni di azioni della holding dell’aeroporto di Comiso; poi ancora il fondo per la video sorveglianza (ventuno telecamere che controllano il territorio della città); implementati i capitoli relativi alla manutenzione e la pulitura degli alvei dei torrenti, rifinanziata la refezione scolastica e 25mila euro per l’asilo nido comunale e per gli scuole dell’infanzia per l’acquisto di materiale ludico; 30mila euro sono destinati alla biblioteca comunale che sarà allocata a Palazzo Moncada; saranno rifinanziati gli scavi archeologici di Cava Ispica e di Palazzo Polara per 15mila euro; incentivi saranno destinati alle società sportive che consentono ai giovani di praticare una disciplina e quindi a fini sociali; somme sono previste per l’abbigliamento dei volontari della protezione civile; incrementato il fondo di garanzia per le imprese che è adesso di 185mila euro; presto una convenzione con una banca darà l’avvio all’attività del micro credito alle famiglie in difficoltà. Per il trasporto ai disabili sono previsti 125mila euro mentre quest’anno sarà garantita il servizio di vigilanza e di salvataggio a Marina di Modica e Maganuco.

Nella foto: palazzo San Domenico, sede del comune