Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 131
MODICA - 02/11/2013
Economia - Pure le emittenti radiofoniche soffrono per la crisi

Radio Mediterraneo: fine delle trasmissioni, solo musica

Resistono alla crisi Radio Elle e Rtm, due tra le radio storiche della provincia

Fine di un´era per Radio Mediterraneo, tra le "decane" in provincia di Ragusa: dai successi di tempi ormai lontani si passa mestamente ad una radio senza trasmissioni e senza conduttori. Dopo 36 anni Radio Mediterraneo farà solo filodiffusione, con musica 24 ore su 24 interrotta solo dalla pubblicità e dai notiziari. Le trasmissioni condotte in studio saranno solo un ricordo. L´editore ha comunicato d´emblèe ai conduttori radiofonici delle trasmissioni di intrattenimento che il palinsesto è stato azzerato. La scelta editoriale di cancellare la programmazione radiofonica è stata giustificata con non meglio precisate esigenze di riorganizzazione aziendale.

Insomma, la crisi non risparmia neanche le radio in un territorio, come la provincia di Ragusa, da sempre fiorente vivaio in questo senso, fin dai lontani anni 80, quando si registrò il boom delle radio locali, un po´ come sta avvenendo adesso per i siti d´informazione online. Molte sono ormai spente oppure continuano a trasmettere in porzioni limitate di territorio provinciale, pallida ombra di ciò che furono un tempo. Resistono alla crisi Radio Elle e Rtm, due tra le radio storiche della provincia. Rtm è forse la radio rimasta più ancorata al vecchio stile anni 80, assicurando ancora oggi ai fedeli ascoltatori trasmissioni condotte in maniera semplice dagli speaker al passo con i tempi, ma senza tradire le radici. Forse è proprio questo l´ingrediente segreto per non spegnere.


dateci spazi creativi gratuiti
02/11/2013 | 10.52.01
salvatore

visto la crescente crisi che dilaga per colpa delle grandi banche mondiali e dalla coltellata assassina chiamata euro,dateci spazio come negli anni 70 e 80 quando nelle radio libere facevamo programmi gratuiti per il piacere di entrare nelle case della gente.io mr jin mi rimetterei in gioco se solo ci fosse uno straccio di radio a ragusa.