Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 921
MODICA - 15/06/2012
Economia - Un fatturato della rete di 225,9 milioni

Più che positivi i numeri del bilancio 2011 di Conad Sicilia

Lo scenario 2011 è stato difficile per l’intera economia nazionale ed in particolare per in Sicilia Foto Corrierediragusa.it

Più che positivi i numeri del bilancio 2011 che Conad Sicilia ha presentato all’assemblea dei soci, dichiarando un fatturato della rete di 225,9 milioni (+ 0,61%) e un utile netto di 1,25 milioni (superiore del 0,7% rispetto al 2010), dopo aver accantonato imposte per 1 milione euro. Con questo risultato di bilancio e con l’aumento di Capitale sociale, Conad Sicilia ha raggiunto un patrimonio netto di 20,5 milioni di euro (più 9,60% rispetto al 2010).

Lo scenario 2011 è stato difficile per l’intera economia nazionale ed in particolare per in Sicilia, con un calo dei consumi ed ulteriore cambiamento nelle abitudini di acquisto delle famiglie. Nonostante questo contesto per Conad Sicilia il 2011 è stato un anno positivo. Le vendite a rete costante
sono cresciute del +3%, a conferma del buon risultato delle scelte commerciali fatte e dell’impegno di Conad Sicilia per la tutela del potere d’acquisto delle famiglie e il contenimento dell’inflazione.

«La soddisfazione dei clienti è al centro delle nostre politiche -afferma Giorgio Ragusa, Direttore Generale di Conad Sicilia- i nostri consumatori in questo contesto ci stanno premiando modificando il comportamento di consumo a favore dei nostri prodotti a marchio Conad che sono sempre più apprezzati
per il loro livello di qualità e convenienza. I nostri soci imprenditori ogni giorno si impegnano per dimostrare di essere all’altezza di poter essere definiti Artisti nella qualità e Maestri nella convenienza, sostenuti da Conad che quest’anno festeggia il 50° anno e che è oggi l’insegna di sostanza - nel panorama distributivo - per chi vuole continuare a fare l’imprenditore dettagliante».

Conad Sicilia, nel 2011, conferma la leadership di mercato nella vendita di propri prodotti a marca Conad, con un incremenento del 25% delle vendite ed ha raggiunto una quota di circa il 20% nella vendita
del largo consumo confezionato, al di sopra del dato medio di mercato siciliano che si attesta all’11.8% (Dati Iri).

«Conad ha chiuso il 2011 con un trend in crescita del 4,8 per cento rispetto all’anno precedente. Un risultato importante, al quale i soci imprenditori hanno dato un contributo determinante - afferma Francesco Pugliese, Direttore Generale Conad. La situazione economica in cui si trova il Paese è molto difficile, ma Conad la sta affrontando con determinazione e con una serie di progetti.

Per il triennio 2012-2014 Conad ha in programma l’apertura di 260 nuovi punti di vendita in tutte le regioni italiane, con un investimenti di 770 milioni di euro e la creazione di 5.800 nuovi posti di lavoro. C’è voglia di realizzarli, puntando a fornire prodotti e servizi con il miglior rapporto tra convenienza e qualità e investendo a sostegno dei consumi e in nuove forme di distribuzione.

Molto dipenderà anche dall’impatto che l’applicazione dell’articolo 62 avrà sul mercato: Conad ritiene corretto avere definito date certe per il pagamento dei prodotti agricoli e l’obbligatorietà del contratto scritto (entrambi, peraltro, sempre rispettati dal gruppo distributivo), ma è certo che l’impatto sarà forte. Conad è pronto ad affrontare la situazione forte di un patrimonio netto di 1,5 miliardi di euro».

Ancora una volta Conad Sicilia dimostra di essere un’azienda patrimonialmente solida, commercialmente efficiente e socialmente impegnata, con 120 soci, 139 punti vendita e oltre 1.500 addetti (tra dipendenti della cooperativa, della rete e delle società che prestano servizi di movimento merci e trasporto).

Con questi requisiti di base Conad Sicilia, nel corso del 2012, sta realizzando un importante piano di sviluppo, di oltre 20 milioni di euro di investimenti. Che a fine anno comporterà una crescita del fatturato all’ingrosso del 50% circa con oltre 164 milioni di euro, per arrivare a oltre 200 milioni di euro a
regime nel 2013, ed una quota di mercato del 10% nel territorio di riferimento.

Entro la fine dell’anno saranno 138 i soci imprenditori dettaglianti associati, con 190 punti vendita. Un considerevole aumento sarà previsto anche per il patrimonio netto che si attesterà intorno ai 25 milioni di euro, dimostrando la forte solidità dell’azienda e la sua vocazione agli investimenti per l’innovazione.

Anche per il 2012, la politica commerciale sarà improntata alla forte valorizzazione delle produzioni e dei fornitori locali per sostenere i produttori locali e contribuire alla promozione delle eccellenze territoriali di qualità, soprattutto nel comparto agro-alimentare. Conad Sicilia continuerà nell’impegno verso la riduzione dei consumi energetici e dell’impatto ambientale, progettando e costruendo i nuovi punti vendita nel pieno rispetto del territorio, adottando le migliori soluzioni tecniche per il Centro Distribuzione e sostenendo progetti finalizzati al pieno rispetto dell’ambiente.

Infine, ha consolidato l’insegna Conad a Malta, attraverso una politica di promozione della marca commerciale che anche nel 2011 ha dato grande soddisfazione registrando un’incremento delle vendite all’ingrosso del 44%.

I lavori assembleari si sono svolti a Viagrande (CT) presso l’Ora Luxury Hotel. Tra i graditi ospiti presenti Francesco Pugliese – Direttore Generale di Conad - dirigenti di Conad Nazionale, il presidente di Legacoop Sicilia Elio Sanfilippo e il Direttore Generale di Ancd Sergio Imolesi.

Nella foto una panoramica dell´assemblea dei soci