Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 201
ISPICA - 20/04/2016
Economia - Una stagione agraria da ricordare

Quant´è buona e bella la carota novella!

Un importante fattore di sviluppo per il territorio Foto Corrierediragusa.it

La carota novella di Ispica cresce e per questa stagione agraria toccherà quota 20 mila quintali. Il prodotto Igp è sempre più presente ed apprezzato sui mercati nazionali ed esteri ma è anche a rischio imitazione tanto che il Consorzio di Tutela della carota novella è intenzionato ad investire per evitare che il prodotto venga svilito o commercializzato da quanti cercano di commercializzare che non ha i requisiti Igp. Il Consorzio ha visto aumentare anno dopo anno la produzione partendo dai 4 mila quintali del 2010, quando fu istituito l’Igp, ai 14 mila dello scorso anno per arrivare ai 20 mila di quest’anno. E’ il frutto di un investimento di uomini, risorse e tecnologia da parte delle quindici aziende che seguono un progetto ben preciso. La carota ispicese ha cominciato a fare breccia sui mercati grazie alla dolcezza e alle sue proprietà nutritive ed è oggi utilizzata in tuti i campi della cucina. Il Consorzio si è posto ora l’obiettivo di estendere gli ettari sui quali il prodotto è coltivato passando dagli attuali 1.500 ad almeno due mila sempre rispettando i controlli di qualità e di tutela del prodotto. L’investimento nella carota novella si è rivelato anche fattore di sviluppo per il territorio perché le aziende interessate muovono un settore in cui lavorano, tra produzione, mercato ed indotto, almeno mille persone.