Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 10:36 - Lettori online 723
COMISO - 14/10/2017
Economia - Soddisfazione del senatore Giovanni Mauro

Si "allarga" verso Malta l´aeroporto di Comiso

Soddisfatto anche l’ambasciatore maltese in Italia Vanessa Frazier Foto Corrierediragusa.it

Il «Pio La Torre» si allarga verso Malta. La compagnia di bandiera maltese ha infatti deciso di operare un volo diretto da e per l’aeroporto ibleo a partire da venerdì 17 dicembre. La frequenza del volo sarà bisettimanale, venerdì e domenica, con orari comodi soprattutto per chi vuole trascorrere un fine settimana o per la clientela business (Malta-Comiso: 20:30-21:10 e Comiso-Malta: 22:00-22:40). Il volo per Malta consentirà anche di poter usufruire dei collegamenti che Air Malta ha con tutta l’Europa anche se l’orario di arrivo all’aeroporto di Luqa (22.40) imporrà il pernottamento. L’avvio del collegamento apre comunque prospettive di sviluppo per il turismo e soprattutto contribuirà ad incrementare il traffico all’aeroporto di Comiso.

Dice l’ambasciatore maltese in Italia Vanessa Frazier: «Siamo riusciti a concretizzare il progetto grazie al lavoro congiunto con il senatore Giovanni Mauro. Un percorso che è stato sostenuto dal governo maltese proprio per le potenzialità che riuscirà ad esprimere sul fronte dell’integrazione dell’offerta turistica».

Da parte sua il senatore Giovanni Mauro, candidato all´Ars alle Regionali di novembre, evidenzia il proficuo lavoro svolto all’interno della Commissione Trasporti e dice: «L’ ambasciatrice Frazier si è mostrata sempre disponibile al dialogo, interpretando i bisogni di entrambe le comunità, quella siciliana e quella maltese, che condividono lo stesso bacino. L’idea è quella di offrire un pacchetto turistico speciale che comprenda mete siciliane e maltesi e questo nuovo collegamento che parte da Comiso - continua Mauro – ci consentirà di far arrivare visitatori da tutto il mondo, soprattutto dall’Oriente, attratti dalle nostre bellezze culturali e paesaggistiche. Questa è la politica dei fatti: quella che vuole e che deve portare - conclude Mauro - risultati attraverso il network, la rete e la sinergia tra realtà vicine e culturalmente affini».