Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1427
COMISO - 12/03/2013
Economia - Il governo regionale si è così impegnato a farsi promotore di ogni iniziativa utile

Passa mozione Ars su aeroporto Comiso

Chi possiede le risorse? Lo Stato ha già da tempo fatto la sua scelta: non si accollerà nessun onere
Foto CorrierediRagusa.it

Il «Sì» unanime dell´Assemblea regionale siciliana alla mozione che impegna il governo regionale ad apporre il rifiuto all´esclusione dell´aeroporto di Comiso da quelli di interesse nazionale decisa dal Ministero delle Infrastrutture è di certo una buona notizia per il futuro dello scalo casmeneo. Ma basterà?

Il governo regionale si è così impegnato a farsi promotore di ogni iniziativa finalizzata ad ottenere che tutti gli scali siciliani, con in primis il "Magliocco", ricadano sotto l´esclusiva competenza della Regione siciliana, garantendo competenza gestionale e patrimoniale e la copertura delle spese per i controllori di volo. Ma la Regione possiede queste risorse? Al momento pare proprio di no, visti i tempi grami. E lo Stato ha già da tempo fatto la sua scelta: non si accollerà nessuna spesa. E allora che succederà?

In ogni caso la mozione passata all´Ars all´unanimità impegna la Regione a fare inserire nella conferenza Stato Regione l’aeroporto di Comiso nel piano nazionale per lo sviluppo aeroportuale per un periodo di tre anni durante i quali verificarne le potenzialità, retrocedendolo a scalo di interesse regionale nel caso non soddisfi alcuni requisiti ancora da determinare.

Il futuro dello scalo casmeneo resta comunque dubbio, ma nel frattempo si rincorrono i comunicati di soddisfazione dei vari politici e parlamentari che si impegnano (almeno la maggio parte di loro) affinché l´aeroporto "Magliocco" diventi una realtà. «Ormai non dovrebbero esserci più ostacoli all´apertura dell´aeroporto di Comiso e l´economia del Ragusano dovrebbe finalmente avere una boccata d´ossigeno»: lo dichiara il deputato Vanessa Ferreri del Movimento Cinque Stelle. «Siamo stanchi – afferma la deputata – di promesse e infinite inaugurazioni che vanno avanti da sei anni, senza mai portare all´apertura. Speriamo che adesso si sia messo un punto a tutto ciò e che l´apertura sia imminente - conclude la Ferreri - per rilanciare il turismo e l´economia della zona che langue».

Soddisfazione per la mozione passata all´Ars è stata espressa pure dagli on Pippo Digiacomo (Pd) e Giorgio Assenza (Pdl). Si auspica che alle parole, o meglio, alla mozione, segua presto anche qualche fatto concreto.

Nella foto la sala imbarco del "Magliocco"