Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 920
COMISO - 03/11/2012
Economia - Le conferme del presidente Soaco Dibennardo: strada spianata per l’aeroscalo

Sì a fideiussione per apertura aeroporto

Oggi quindi si firma tutto. Come da tabella di marcia, pare che stavolta non ci siano più intoppi per accelerare l’iter Foto Corrierediragusa.it

E’ fatta. La Banca Agricola Popolare di Ragusa ha concesso la fideiussione necessaria alla convenzione con Enav. Strada spianata quindi per l´aeroporto Magliocco di Comiso, la cui apertura definitiva è prevista per la primavera prossima.

Oggi quindi si firma tutto. Come da tabella di marcia, pare che stavolta non ci siano più intoppi per accelerare l’iter di apertura del Magliocco. Era prevista la firma «romana» per la convenzione che consentiva all’Enav di garantire all’aeroporto di Comiso, i servizi della torre di controllo. L’Enav però, aveva chiesto tra le clausole, una fideiussione pari a quattro milioni e mezzo di euro per avere la garanzia che le somme stanziate dalla regione, venissero incassate da Soaco.

Finalmente, tramite Rosario Dibennardo (foto) presidente Soaco, è stato reso noto che la banca non solo ha accettato di dare la fideiussione, ma ha anche applicato un tasso di interesse notevole. Dibennardo dunque, assieme al sindaco Alfano, va a Roma con le «carte in regola». Accanto a questa notizia, due giorni fa l’onorevole Pippo Digiacomo (Pd), aveva reso noto che la regione ha già materialmente trasferito le somme al comune di Comiso. «Voglio ringraziare – ha commentato Dibennardo – a nome della Soaco, la Bapr di Ragusa per l’interessamento e la celerità di tutta l’operazione, a partire dal direttore di Comiso, fino ai vertici ragusani».


Cinque stelle
04/11/2012 | 11.01.20
seneca

Soldi pubblici per interessi privati?