Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 21 Maggio 2018 - Aggiornato alle 19:41
COMISO - 04/10/2012
Economia - Annunci "bomba" del deputato regionale del Pd e del sindaco Alfano

VIDEO: Ryanair a Digiacomo: "Operiamo a Comiso"

Movimentazione passeggeri ci oltre 2 milioni all’anno Foto Corrierediragusa.it

Ryanair porterà due milioni di passeggeri all’anno al Magliocco di Comiso. Notizie esplosive si succedono nel giro di poche ore, in merito al Magliocco. Pippo Digiacomo, deputato regionale del Pd, unico destinatario di una missiva della compagnia di volo irlandese che vuole investire su Comiso (nella foto a lato e in quella sotto Digiacomo mostra la missiva di Ryanair).



A seguito della notizia di una eventuale richiesta della Ue di restituzione delle somme impegnate per la realizzazione dell’aeroporto di Comiso, Ryanair ha scritto a Pippo Digiacomo in qualità di deputato regionale impegnato, in questi anni, nella battaglia per l’apertura dell’aeroscalo sul quale fin troppo si è detto, e ben poco è stato fatto.

La missiva, a firma di Colin Casey, responsabile sviluppo delle rotte della società, e avallata dal cda della compagnia, ha innanzi tutto espresso meraviglia che in Italia si tergiversi su strutture che servirebbero invece da concreto sviluppo dei territori. Secondo la compagnia, il Magliocco esprime una potenzialità di circa due milioni di passeggeri l’anno, a tal punto da «stracciare anche Trapani/Birgi».

Nella missiva snocciolata da Digiacomo, si pone anche l’accento sulle perdite economiche del territorio in questi anni di ritardi. «A dispetto dei detrattori – ha dichiarato Digiacomo – che hanno sempre dato poca importanza all’aeroporto di Comiso, definendolo un aeroportino da 500mila passeggeri l’anno e che lo hanno presentato come una struttura di poca importanza, la missiva della Ryanair conforta quello che noi abbiamo sostenuto sin dal 2008, cioè che l’aeroporto sarebbe stato un volano incredibile per l’economia iblea. Spero solo che la notizia della firma di convenzione tra Enav e Soaco sia vera e non un’altra frottola».

A meno di 24 ore di distanza, il sindaco Giuseppe Alfanoa veva annunciato che la bozza definitiva della convenzione è pronta e che anche l’Enac è pronta a dare il «placet» entro la metà di ottobre. L’Enav ha formulato la bozza, con le clausole a suo tempo proposte dal comune di Comiso, e ciò con una fideiussione della durata di due anni e non oltre. Per la società che si occupa dei servizi della torre di controllo, a questo punto, va bene anche una attività certa di due anni.

Ma se è vero che Ryanair investirà sulla struttura, anche i costi successivi ai due anni, sarebbero abbondantemente coperti. Secondo Alfano, il Magliocco aprirà a marzo del 2013. Dubbioso invece Nino Minardo deputato nazionale del Pdl, che in una nota si è detto preoccupato su quelli che sono stati definiti « gli ultimi dettagli tecnici». Anche Minardo si augura che di fatto, non si tratti di altri problemi che potrebbero ritardare l’iter dell’apertura.

Pippo Digiacomo mostra la lettera ricevuta da Ryanair