Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 705
VITTORIA - 25/04/2010
Cultura - Vittoria: attività letteraria alla libreria «Bixio64»

Obama e Blair a confronto nel libro di Francesco Pira

«Come dire qualcosa di sinistra» è un saggio che studia le due grandi figure innovative della sinistra anglosassone
Foto CorrierediRagusa.it

Francesco Pira (nella foto) nella presentazione del suo ultimo libro «Come dire qualcosa di sinistra», avvenuta a Vittoria presso la libreria «Bixio64», mette a confronto Tony Blair e Barack Obana. Pira è sociologo della comunicazione e giornalista; ha pubblicato 16 saggi e doversi manuali per importanti case editrici nazionali. E, inoltre, professore aggregato presso l’Università di Udine. Collabora con varie università quale quella di Pisa, Messina e con la sezione aggregata di Venezia dell’Università Pontificia Salesiana. Ha vinto inoltre numerosi premi nel campo della comunicazione per finire nel 2008 con la nomina a cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica per l’attività di ricerca e saggistica.

Nella nuova cornice letteraria vittoriese, la libreria «Bixio 64», è stato presentato «Come dire qualcosa di sinistra» (Franco Angeli edit.). Asse centrale del saggio è il confronto tra le due più grandi figure innovative della sinistra di matrice anglosassone: Barack Obana e Tony Blair. Così si spiega come la nascita di un fenomeno comunicativo, che l’autore riconosce nel presidente USA, democratico e planetario, sia cresciuto nel tempo e come si sia consolidato con numeri indescrivibili.

«Il primo presidente afro americano, definito « YouObama- dice Pira - può contare ancora oggi su una macchina di sostenitori e attivisti che continuano a rimanere in collegamento con il loro leader attraverso la rete informatica. L’elezione di Obama ha rappresentato una vera rivoluzione. «L’era Obamiana può essere letta anche come un’ulteriore evoluzione del percorso di modernizzazione».

Questo principio è stato introdotto nella sua fase iniziale da Bill Clinton nel 1992 per poi proseguire in Europa con Tony Blair nel 1994 come guida del partito dei Labor. Anthony Giddens ne fa una sintesi teorica che si incentra sulla creazione di una «terza via», intesa come linea guida per la rifondazione del pensiero socialdemocratico in Europa. Un viaggio di sinistra per un parlare di sinistra che approda direttamente in America per capire ancora una volta che significa «dire qualcosa di sinistra» nella recente storia dei democratici.