Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1047
VITTORIA - 20/02/2014
Cultura - La mostra fa parte del progetto europeo «Screens – Southern Visions of the Millennium Development Goals»

Pentaprisma Fotografia Vittoria diventa internazionale

Le 13 foto selezionate per la città di Vittoria esposte in altre tre repliche anche a Bruxelles, Siġġiewi e Màtèszalka sono opere dei fotografi soci di Pentaprisma Fotografia
Foto CorrierediRagusa.it

Africa e Mediterraneo con la collaborazione di Pentaprisma Fotografia, Afrique in visu e Collective Génération Elili ha inaugurato la mostra «Snapshots from the border», visitabile a Vittoria dal 17 al 28 febbraio e a Bruxelles dal 12 febbraio al 30 marzo. La mostra è realizzata come parte del progetto europeo «Screens – Southern Visions of the Millennium Development Goals». Il progetto coinvolge aree di confine dell’Unione Europea, rispettivamente Italia, Malta e Ungheria, tutte interessate dal fenomeno dei rifugiati e dei richiedenti asilo.

Le tre città partner di Vittoria, Siġġiewi e Màtèszalka, in qualità di rappresentanti dei rispettivi paesi, assieme all’associazione Africa e Mediterraneo e Pentaprisma fotografia per l’Italia, hanno deciso di ritrarre i propri territori raccogliendo fotografie di confini d’acqua (mari e fiumi), rifugiati, richiedenti asilo e migranti. Si tratta dell’evento conclusivo del progetto Screens che ha cercato di valorizzare il punto di vista del sud del mondo riguardo agli Obiettivi di sviluppo del millennio che tutti i 191 stati membri dell’ONU si sono impegnati a raggiungere per l’anno 2015, ovvero sradicare la povertà estrema e la fame, rendere universale l’istruzione primaria, promuovere la parità dei sessi e l’autonomia delle donne, ridurre la mortalità infantile, migliorare la salute materna, combattere l’HIV/AIDS, la malaria e altre malattie, garantire la sostenibilità ambientale, sviluppare un partenariato mondiale per lo sviluppo.

La mostra è il risultato conclusivo del workshop fotografico che ha visto Il fotografo congolese Badouin Mouanda e la francese Janne Mercier impegnati a Siġġiewi, Màtèszalka e Vittoria lavorando con fotografi di Pentaprisma Fotografia e operatori locali per rappresentare l’accoglienza dei richiedenti asilo e l’integrazione dei migranti economici. La vita nei centri di accoglienza e detenzione dei rifugiati, le operazioni di soccorso in mare, la vita dei migranti che si sono inseriti nel lavoro: questi i temi delle foto scattate e selezionate in questo workshop, ora presentate nella mostra Snapshots from the border, a Bruxelles e nei tre luoghi in cui sono ambientate.

Le 13 foto selezionate per la città di Vittoria esposte in altre tre repliche anche a Bruxelles, Siġġiewi e Màtèszalka sono opere dei seguenti fotografi soci di Pentaprisma Fotografia: Loredana Carrara, Sergio De Martino, Aldo Gattuso, Giuseppe Impoco, Giovanni Emanuele La Lota, Maria Pepi, Rosario Sciveres e Gianvincenzo Zarino.

La mostra di Vittoria è esposta nella Sala Mazzone di piazza Henriquez e sarà visitabile tutti i giorni dal 17 al 28 febbraio dalle ore 17,30 alle 20,00. L’incontro di presentazione sarà venerdì 21 febbraio ore 17,00.