Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 783
SCICLI - 08/08/2009
Cultura - Scicli: inaugurata la mostra alla galleria Koinè

"Il silenzio del mare" nella personale visione degli artisti

Le opere esposte sono state realizzate dagli artisti Alvarez, Barone, Barbante, Bracchitta, Cartia, Contino, Forgione, Gennaro, Guccione, Messina, Nisveta, Paolino, Polizzi, Sarnari e Watanabe Foto Corrierediragusa.it

E’ stata inaugurata venerdì sera, alla galleria Koiné di Scicli, la mostra collettiva «Il silenzio del mare», con la direzione artistica di Mavì Marino e a cura di Viviana Greco. Le opere esposte sono state realizzate dagli artisti Alvarez, Barone, Barbante, Bracchitta, Cartia, Contino, Forgione, Gennaro, Guccione, Messina, Nisveta, Paolino, Polizzi, Sarnari e Watanabe, e hanno come unico comune denominatore il tema del mare, interpretato in maniera personale da ciascun autore.

Il titolo della mostra è stato ripreso dall’omonimo romanzo di Vercors del 1945 che ha come peculiarità il mancato dialogo tra i personaggi (un ufficiale tedesco e uno zio francese con la propria nipote) per evitare di mostrare i propri sentimenti e le proprie paure al nemico.

La scelta del titolo vuole significare, pertanto, l’estraniazione dalla realtà, le sensazioni provocate dal rapporto col mare, il senso di infinito e spaesamento che riesce a dare.

La galleria, in questo modo, intende rappresentare in mostra l’elemento naturale che più si avvicina all’idea di assoluto, avvalendosi della partecipazione degli artisti che in questi sei anni di attività hanno saputo dare un contributo pregevole allo sviluppo dell’attività.

La mostra potrà essere visitata fino al 30 agosto, dal martedì alla domenica, dalle ore 20 alle 23.


(Nella foto da sx la curatrice Viviana Greco e il direttore artistico Mavì Marino)