Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1571
SCICLI - 15/09/2011
Cultura - La mostra sarà inaugurata sabato e resterà aperta fino al 16 Ottobre

"I luoghi dell´avventura" di Corto Maltese a Scicli

Le tavole sono accompagnate da 14 reportage a cura dello scrittore Marco Steiner e del fotografo Marco D’Anna
Foto CorrierediRagusa.it

Arriva a Scicli il mondo di Hugo Pratt. La mostra del famoso autore di Corto Maltese (nella foto), arriva direttamente dalla Pinacotecque di Parigi dove è stata esposta fino al 21 agosto e sarà ospitata da sabato fino al 16 Ottobre a palazzo Scimone, al Circolo culturale Brancati ed alla galleria Koinè.

La mostra è curata dall’associazione culturale Linea d’arte e rientra nelle iniziative del Circuito del Mito, manifestazione organizzata dall’assessorato regionale al turismo. «I luoghi dell’avventura», questo il titolo della mostra, pone al centro dell’attenzione la dimensione del viaggio e dell’avventura, filo conduttore della vita e della esperienza artistica di Pratt attraverso 44 disegni, strisce di fumetto ed acquerelli tra cui «Una ballata del mare salato, il fumetto che vide la prima apparizione di Corto Maltese nella seconda metà degli anni 60’ e che è considerato un pezzo storico. Le tavole sono accompagnate da 14 reportage a cura dello scrittore Marco Steiner e del fotografo Marco D’Anna che introducono alla dimensione del viaggio così come intesa da Hugo Pratt.

L’artista ha creato il marinaio gentiluomo nel 1967 ed è diventato da allora un’icona mondiale con il suo berretto, la giacca blu e l’orecchino ed i testi sono stati tradotti in tutte le lingue. La mostra di Scicli si presenta dunque come un evento culturale di primo piano e non mancherà di attirare l’attenzione non solo degli ammiratori e dei cultori dell’arte prattiana.

Il Circuito del Mito che ha toccato questa estate le principali città della Sicilia e l’esposizione delle tavole di Pratt darà sicuramente ulteriore impulso a tutto il movimento turistico del sud est.