Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 451
RAGUSA - 04/06/2009
Cultura - Catania: continua a mietere successi il pianista internazionale di origini ragusane

Giovanni Cultrera, musicista dai confini artistici illimitati

Si è esibito in 25 stati con oltre 1000 concerti. A Ragusa è di casa, dove organizza concerti nel teatro Donnafugata di Ibla
Foto CorrierediRagusa.it

Arriva spedito verso un pianoforte che l’attende silenzioso e in penombra, il maestro Giovanni Cultrera di Montesano, musicista di fama internazionale e abile esecutore di pezzi complessi dal punto di vista della tecnica e dell´interpretazione.

E in penombra tocca le corde di uno spartito che dà voce al canto dissonante, ora funestamente roboante di un Musorgskij o di un Rachmaninov per giungere verso le note meravigliosamente sentimentali di Chopin. Basta l´ascolto dei primi brani, "Passeggiata», «Il vecchio castello», Balletto di pulcini nei loro gusci», «Baba-yaga" di Musorgskij o del "Preludio op. 23 n. 5" di Rachmaninov per capire che dietro ad una apparente esecuzione routiniera di un musicista in concerto, si cela il duro lavoro d´anni d´esperienza finalizzato a qualcosa che va oltre l´arte.


Giovanni Cultrera di Montesano, ragusano e nobile di nascita, proviene dalla scuola catanese del maestro Peppino Cultrera e dalla tradizione musicale sovietica di Boris Petrushanisky. Si è esibito in 25 stati con oltre 1000 concerti tenuti nei palcoscenici più prestigiosi di mezzo mondo; Washington, Ottawa, Buenos Aires, Berlino, Mosca, Sofia, Budapest, Bucarest, Praga, Atene Tunisi e Roma. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali.

Il maestro Cultrera ha un ruolo di rilievo nel campo della didattica pianistica in quanto titolare della cattedra di pianoforte principale presso l´Istituto Superiore di studi musicali "Vincenzo Bellini" di Catania (AFAM) e docente di "Prassi esecutiva e repertorio pianoforte" per il biennio Universitario di specializzazione di II livello del corso di Laurea in "Discipline musicali". E´ Stato componente di giuria in oltre 50 concorsi nazionali ed internazionali in Italia e all´estero. Tiene conferenze e master-classes a Kiel, Atene, Trikala, Budapest.

Abbondano i vari prestigiosi riconoscimenti tra cui la "Medaglia d´oro" per l´attività musicale, conferita nel 1997 e 2005 X.O.N. Xorodia Orchestra di Atene. Ha effettuato registrazioni e incide per la "Eco-dischi" (MI). Il nostro maestro è anche, per finire, laureato in giurisprudenza. Il concerto è stato organizzato dalla Fondazione La Verde- La Malfa per fini di beneficenza. La fondazione La Verde- La Malfa opera nel campo della promozione artistica e culturale organizzando concerti e mostre. Il Parco dell´Arte è una creatura della stessa fondazione e si trova a Trappeto a San Giovanni La Punta. Si tratta di un parco in cui ci sono delle opere artistiche monumentali volute e realizzate dall´anima della fondazione Elena La Verde, scultrice e pittrice.