Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 795
RAGUSA - 27/05/2012
Cultura - Nella sezione "Extra volume" c’è stato spazio per le scuole

"L´incipit" e la scrittura creativa dei giovani

Un concorso letterario rivolto agli studenti del triennio delle scuole superiori della provincia ai quali è stato proposto di scrivere dei racconti che rispettassero il numero massimo di due mila battute, spazi inclusi
Foto CorrierediRagusa.it

«In principio era l’incipit» e successivamente d i giovani diventano protagonisti assoluti. Scrittura creativa vera per tanti giovani studenti che hanno partecipato al concorso indetto nell’ambito della rassegna «A tutto volume» nella sezione «Extra volume». Il concorso letterario è stato rivolto ad alunne ed alunni del triennio delle scuole superiori della provincia ai quali è stato proposto di scrivere dei racconti che rispettassero il numero massimo di due mila battute, spazi inclusi.

Inoltre, poiché «i giochi devono essere serissimi» per usare le parole del curatore dell’iniziativa, i giovani scrittori avrebbero dovuto scegliere di completare i racconti partendo da un incipit famoso a scelta fra quelli proposti. Infatti ad ognuno degli autori ospiti della scorsa edizione di «A Tutto Volume» era stato chiesto subito dopo il loro intervento un incipit, nuovo, estemporaneo, magari sulla suggestione di uno scorcio di Ibla, o legato al ricordo di una passeggiata a Ragusa, o frutto di un pensiero a margine della giornata. Così nomi illustri come Aldo Cazzullo, Liciano Curreri, Viola Di Grado, Mario Giordano, Marco Malvali, Vito Mancuso, Giorgio Nisini e Marco Presta hanno regalato un loro incipit: quasi un passaggio di testimone a giovani esordienti scrittori ai quali spettava il compito di farli propri e completarli con la scrittura di un loro testo.

Tra quanti si sono cimentati nella prova solo venti i prescelti, i cui racconti sono stati pubblicati in un libretto dal titolo omonimo In principio era l’incipit. Numeroso il pubblico intervenuto al vicolo S. Sebastiano, location dell’evento, con una folta rappresentanza soprattutto di giovani e docenti. Tra i venti racconti selezionati la giuria ne ha scelto, per l’originalità della narrazione, cinque in particolare, letti per l’occasione. Si tratta di Loris Occhipinti frequentante la seconda classe del Classico «Campailla» di Modica, autore del racconto La lettera, Carla Piccitto, alunna della terza Liceo Classico «Umberto I» di Ragusa, autrice di Il sognatore; Giulia Guastella giovane scrittrice di Riflessi dell’anima; Federica Cascone autrice di Metamorfosi, ed infine Gaia Calabrese e Lorenzo Guardiano scrittori a quattro mani del racconto Agnese.

Racconti diversi per temi, stili, preferenze eppure ciascuno di essi capace di condensare in appena due mila battute una microstoria, un lampo di senso, una finestra discreta sulle coscienze di esordienti scrittori… con tutta la vita davanti!

(Nella foto: il gruppo di alcuni premiati)


Virgolette
27/05/2012 | 16.01.24
Sergio Russo

Copiare e incollare intere parti della prefazione del libro in questione richiede almeno l´uso delle virgolette. Apprezzo però che siano talmente piaciute da usarle come proprie.
Il prefatore
Sergio Russo