Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 665
PALERMO - 05/11/2011
Cultura - Consultabili reportage, interviste documentari girati nell’Isola tra il 1979 ed il 1993

La Sicilia in onda: l´archivio Rai è ora on line

E’ patrimonio della sede regionale di Palermo dell’ente televisivo, 330 ore di trasmissione
Foto CorrierediRagusa.it

Filmati inediti di Rai Sicilia con ricostruzioni di eventi storici e interviste a personaggi di spicco sono ora accessibili al grande pubblico per la consultazione su Internet.

Dai primi reportage del regista Giuseppe Tornatore a un incontro tra gli scrittori Vincenzo Consolo, Gesualdo Bufalino e, nelle insolite vesti di cuoco, Leonardo Sciascia; dalle trasformazioni sociali degli ex braccianti di Termini Imerese dopo l´insediamento della Fiat ai contributi di autori come Pippo Fava, Mimmo Cuticchio, Franco Scaldati, Salvo Licata, Renato Guttuso.
È il patrimonio dell´archivio storico della sede regionale della Rai, costituito da 886 programmi televisivi realizzati tra il 1979 e il 1993, ora riversati e digitalizzati, per un totale di circa 330 ore di trasmissioni.

L´iniziativa è stata presentata ieri al centro sperimentale di cinematografia ai Cantieri culturali della Zisa di Palermo. Per la Regione sono intervenuti l´assessore al Turismo Daniele Tranchida, il direttore generale Marco Salerno, il responsabile Film Commission Pietro Di Miceli, mentre per la Rai erano presenti il vicedirettore generale Gianfranco Comanducci, Alessandro Zucca, direttore del coordinamento sedi regionali e Salvatore Cusimano, direttore della sede siciliana.

Il progetto "Sicilia in onda", avviato nel 2007, è stato realizzato grazie a una legge regionale sugli interventi in favore del cinema e dell´audiovisivo che ha permesso, con il sostegno della Film Commission e dell´assessorato regionale al Turismo, di recuperare e catalogare il materiale che adesso è visibile sul portale www.siciliainonda.rai.it.

Copie dei video, inoltre, sono ospitate al Centro sperimentale di cinematografia di Palermo, a disposizione di futuri documentaristi per la loro formazione.

«Il progetto è stato finanziato con 150 mila euro grazie ai fondi regionali della legge 16», ha detto Pietro Di Miceli. I materiali visibili sul portale sono riuniti in sezioni tematiche (politica, storia, spettacolo) ma è possibile eseguire ricerche anche attraverso l´anno di trasmissione o con percorsi tematici come "la Sicilia nel cinema", "Palermo", "lotta alla mafia", "premi letterari".