Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 701
MODICA - 24/01/2010
Cultura - Modica: la mostra da martedì al palazzo della cultura

I costruttori di pace, da Ghandi a Luther King

Il momento celebrativo della manifestazione avverrà sabato 30 gennaio nella sala consiliare di Palazzo San Domenico alle 18 con il conferimento della cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda uomo simbolo del buddismo nel mondo

Si inaugura martedì al palazzo della cultura la mostra «Costruttori di pace tra il 20mo ed il 21mo secolo». L’iniziativa è dell’istituto buddista italiano Soka Gakkai. E’ stato il responsabile dell’istituto buddista Giuseppe Zimmardi a presentare la manifestazione al sindaco Antonello Buscema a palazzo S. Domenico. La mostra sarà aperta fino a domenica 31 e si articola su 42 pannelli che raffigurano i grandi cultori della Pace di tutti i tempi: Gandhi, Martin Luther King, Michael Gorbaciov, Nelson Mandela, Madre Teresa di Calcutta ma anche normali cittadini di tute le nazionalità.

Il momento celebrativo della manifestazione avverrà sabato 30 gennaio nella sala consiliare di Palazzo San Domenico alle 18 con il conferimento della cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda uomo simbolo del buddismo nel mondo, il cui rappresentante in Italia ritirerà l’attestato. Daisaku Ikeda, filosofo e saggista, è un uomo di pace, ha ottenuto più di duecento riconoscimenti in tutto il mondo e due lauree honoris causa, pratica da oltre 50 anni il buddismo ed è considerato il «Gandhi vivente»; questo testimone è da 35 anni è alla guida della Ska Gakkai internazionale, una delle più grandi e attive organizzazioni buddiste del mondo con oltre 12 milioni di aderenti in 192 Paesi del mondo.

La filosofia di Ikeda è incentrata sulla pace perché alla base della filosofia buddista c’è la realizzazione della pace attraverso la concretizzazione delle felicità che l’uomo libera attraverso la più grande delle rivoluzioni: quella interiore che avviene in ogni persona liberandosi dalle oppressioni e dalle sofferenze.