Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1201
MODICA - 22/01/2010
Cultura - Modica: ampio spazio al jazz di qualità

Nomi di prestigio per la nuova stagione del Garibaldi

Una «scorpacciata» di buona musica per una Stagione firmata dalla consulenza artistica di Giorgio Pace e Andrea Tidona Foto Corrierediragusa.it

Maria Neckam, Kurt Rosenwinkel (nella foto), Eddie Gomez sono solo alcuni dei nomi che entusiasmeranno a prima vista gli intenditori di jazz, leggendoli nel cartellone del Teatro Garibaldi di Modica.

La Stagione 2010 è evidentemente il frutto dell’esperienza dello scorso anno, fa tesoro delle scelte più fortunate e, nella la sezione «Il Teatro per la Musica», vira con determinazione verso un cartellone «puro» di jazz, per rivolgersi agli appassionati dell’intero sud-est siciliano, ma anche per riuscire finalmente a coinvolgere nuove fette di pubblico, giovane e meno giovane, nell’impagabile piacere di ascoltare musica dal vivo.

Salvatore Bonafede, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso e Pietro Leveratto, quattro mostri sacri del jazz italiano, si ritroveranno in un promettente quartetto per aprire la stagione di musica del Garibaldi il prossimo 1 febbraio 2010. A completare l’intesa musicale tra Bonafede, che è uno dei pianisti jazz più originali nel panorama internazionale, dallo stile energico e dinamico, e Bosso, trombettista dalle innate doti espressive ed improvvisative, si affiancheranno la ricerca e la tecnica di un vero e proprio «re» della batteria come Roberto Gatto e l’ecletticità creativa di Pietro Leveratto al contrabbasso.

Un inizio in grande stile, insomma, che sarà seguito a ruota dal progetto del jazzista siciliano Giuseppe Milici, armonicista e compositore, che il 14 febbraio porterà il suo «Michael Jackson Jazz Tribute», nel quale lo affiancano altri tre musicisti e la ballerina Elisa Parrinello, alla scoperta di un «cuore jazz» nel repertorio del «re del pop».

Saranno loro a fare da battistrada ad alcuni dei nomi più blasonati del panorama jazzistico contemporaneo.

La prima, Maria Neckam, giovane cantante di nazionalità austriaca, dotata di una voce dal timbro terso e accattivante, sarà a Modica il 28 marzo e porterà con sé un quintetto da palcoscenico internazionale: con lei suoneranno Aaron Parks al piano, Thomas Morgan al contrabbasso, Colin Stranahan alla batteria e Nir Felder alla chitarra.

E subito dopo, il 13 aprile, arriverà Eddie Gomez, uno dei più brillanti e virtuosi contrabbassisti della storia del jazz, famoso per la ricchezza di idee e l´audacia melodica, ma altrettanto per la sensibilità musicale e una classe di livello assoluto. Al Garibaldi si esibirà in trio, con il pianista Mark Kramer e il batterista Joe La Barbera, storico componente dell’ultimo trio di Bill Evans.

Una intensa e interessante pausa «folk» sarà l’appuntamento del 24 aprile con Mario Incudine e il suo «Anime migranti»: uno spettacolo, un concerto, un recital, una riflessione in musica e parole sull’emigrazione con la band di Incudine e l’attore David Coco.

Poi il gran finale, ancora all’insegna del jazz di qualità: chiuderà la stagione, il 7 maggio, Kurt Rosenwinkel, giovanissimo musicista di Philadelphia, considerato il più importante chitarrista della sua generazione, spesso accostato a Pat Metheny per la sua carina innovativa: a Modica suonerà alla testa di un trio che lo vede affiancato da due solidi musicisti come il contrabbassista Eric Revis e il batterista Rodney Green.

Una «scorpacciata» di buona musica per una Stagione firmata dalla consulenza artistica di Giorgio Pace e Andrea Tidona, che l’hanno voluta offrire al pubblico a prezzi tutto sommato popolari, se si considera che gli abbonamenti all’intero cartellone vanno dai 26 euro del loggione ai 70 euro della platea e prevedono ulteriori riduzioni per le associazioni musicali, per i gruppi superiori a 10 persone, per giovani al di sotto dei 18 anni e gli adulti al di sopra dei 65.

Gli abbonamenti a «Il Teatro per la Musica», così come per la sezione di prosa «Il Teatro per il Teatro», scadranno martedì 26 gennaio 2010. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet www.fondazioneteatrogaribaldi.it.