Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:32 - Lettori online 1268
MODICA - 01/10/2009
Cultura - Modica:

Galleria "La Veronica" ospita mostra "Details"

Giovani autori si concentrano sui piccoli particolari

E´ visitabile fino al 28 novembre la mostra collettiva «Details» presso la galleria «La Veronica» di Modica. Il curatore, Roberto Pinto, spiega che la mostra, in controtendenza a ciò che avviene nei media e nella società odierna, parecchio caratterizzata da una grande spettacolarità e da forti provocazioni, pone l’attenzione sui piccoli particolari, sulle minuziosità che caratterizzano il lavoro dei cinque artisti, tutti con percorsi artistici differenti ma accomunati dalla ricerca del progetto e dei dettagli che lo caratterizzano.

Ivo Bonaccorsi, dopo un periodo di stasi nel mondo dell’arte, espone in mostra una serie di moleskine che ripercorrono l’ultimo decennio della sua vita divenendo traccia del suo passato più recente.

Andrea Cerruto mostra dei disegni a matita e dei collage, ispirati e tratti dal mondo delle api, dal loro modo di vivere ed operare; la sua intenzione è quella di cogliere ogni loro dettaglio e trasferirlo all’interno dell’opera, pervenendo ad arguti accostamenti simbolici e operando per mezzo di sovrapposizioni e stratificazioni di disegni su un unico foglio.

Giovanni De Lazzari presenta dei collage e dei disegni su carta, entrambi sotto forma di trittici altamente concettuali. Nei primi relega piccole immagini fortemente rappresentative, quasi iconiche, strettamente collegate fra di loro, ai margini del foglio, in questo caso vecchie ricevute d’epoca, mentre i suoi disegni sono espressione su carta dei suoi pensieri, tracciati con semplicità sorprendente, privi di sfumature e dal tratto fine e delicato.

Diego Marcon offre attraverso il suo video la propria visione di famiglia, una sorta di ritratto familiare in movimento in cui i propri consanguinei, pur condividendo lo stesso luogo, non giungono mai in contatto tra loro.

Arianna Vanini presenta un’opera realizzata in carta che, grazie ad un lavoro certosino, riesce a trasformare per mezzo di strappi in una figura, nel caso specifico uno scorcio della catena montuosa alpina, ottenuta sovrapponendo venti strati di fogli bianchi lunghi circa cinque metri e attaccandoli con degli spilli al muro, conseguendo un risultato sorprendente di cromie bianche e sfumature, mutevoli in relazione all’intensità e all’angolazione della luce che irradia l’opera.

La galleria, pertanto, con questa mostra continua il suo percorso di ricerca e valorizzazione di giovani artisti, assumendosi l’onere e l’onore di scoprire e lanciare nuovi talenti, cercando di diffondere la cultura del contemporaneo al di fuori dei circuiti canonici dell’arte.

La mostra rimarrà fruibile tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 15 alle ore 22,30. Ingresso libero.