Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1000
MODICA - 20/07/2009
Cultura - Modica: la personale «Tra la forma e l’essere. Cronache di un itinerario»

Il Maestro Fratantonio espone al "Garibaldi"

Le 78 opere esposte vanno dal 1961 al 2003 e ripercorrono la lunga carriera artistica del pittore
Foto CorrierediRagusa.it

Fino al 30 agosto, il foyer del teatro "Garibaldi" torna ad ospitare una personale del Maestro pittore Salvatore Fratantonio (nella foto) dal titolo «Tra la forma e l’essere. Cronache di un itinerario».

La mostra, a cura del critico Elisa Mandarà, è stata organizzata dall’associazione «Visione Iblea» con il patrocinio della Provincia Regionale di Ragusa e del Comune di Modica.

Il vernissage ha visto una grande affluenza di appassionati e curiosi venuti ad ammirare alcune delle opere che per anni sono state relegate all’interno di cassetti perché magari ritenute, allora, degli abbozzi, ma rivedendole a distanza di tempo sono risultate essere valide.

Le 78 opere esposte vanno dal 1961 al 2003 e ripercorrono la lunga carriera artistica di Fratantonio; sono state definite con il termine «improvvisi» per via della loro caratteristica di essere a metà strada tra «l’intenzione di opera e la sua compiuta realizzazione» e proprio a questo concetto si rifà il titolo della mostra «Tra la forma e l’essere».

Attraverso queste opere l’artista ha effettuato delle sperimentazioni, sia tecniche, mediante l’ausilio di pastelli, tempere, oli, chine, matite, acrilici ed ecoline, sia cromatiche, passando dalle tinte in bianco e nero delle sue chine e matite, ai colori caldi mediterranei tipici della sua terra natia o ancora alle tonalità fredde delle città e dei paesaggi lagunari.

L’excursus artistico del pittore è contraddistinto, inoltre, da varie serie dedicate a temi particolari, come quello dei «Fiori», delle «Città», dei «Gabbiani», solo per citarne alcune tra le più pregevoli e conosciute. Ma tra queste figurano anche alcune serie come quella dei «Nudi», dei «Manichini», la triade dei «Garofani», magari meno conosciute al grande pubblico, ma tutte degne di essere ammirate. «Esistono solo opere riuscite o non riuscite. Naturalmente, quelle presenti alla mostra sono tutte riuscite e, pertanto, tutte degne rappresentanti della mia produzione artistica», risponde così il maestro Fratantonio alla domanda su quale sia l’opera più riuscita e maggiormente rappresentativa.

«Cronache di un itinerario» vuole essere, dunque, testimone delle sperimentazioni, dell’affinamento e della crescita di un grande pittore della nostra terra che vuole tracciare il proprio resoconto di viaggio alle soglie dei cinquant’anni di onorata carriera.

La mostra rimarrà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 19,00 alle ore 22,00 mentre sabato e domenica dalle ore 19,00 alle ore 23,00.

Il Maestro Salvatore Fratantonio e il critico d´arte Elisa Mandarà L´inaugurazione della personale di pittura Due opere di Fratantonio in esposizione