Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 915
MODICA - 28/08/2012
Cultura - L’azzeccato binomio tra Avis e musica

La donazione del sangue viaggia sulle calde note del jazz

Venerdì alle 21 nel suggestivo proscenio della «Cava di pietra Franco»
Foto CorrierediRagusa.it

La donazione del sangue viaggia sulle calde note del jazz. L’azzeccato binomio tra Avis e musica si concretizza venerdì alle 21 nel suggestivo proscenio della «Cava di pietra Franco», sulla collina dell’Idria, con «Jazzin’ for Avis». Si esibiranno in concerto Steve Altenberg alla batteria, Joris Teepe al contrabbasso e il giovanissimo modicano Giacomo Caruso al pianoforte.

Proprio Caruso, al suo terzo evento dal vivo in poche settimane a Modica, si dice entusiasta di poter suonare assieme ad Altenberg, docente di musica e noto per diverse esibizioni nei locali di tendenza newyorkesi, e con Teepe, che insegna in un conservatorio dove si plasmano i giovani talenti del jazz. E un talento in erba lo è anche Giacomo Caruso, 23 anni, con «la musica nel sangue» da quando ne aveva 4, come egli stesso racconta, quando cominciò a prendere dimestichezza con i tasti del pianoforte, strumento musicale che è adesso diventato la sua vera passione.

Giacomo Caruso si è esibito anche in Europa e adesso muove i suoi primi passi con concerti live anche nella sua terra natia. «La giovinezza è l’età degli ideali – ha detto Caruso – e ritengo sia bellissimo donare una cosa preziosa come il sangue a persone sconosciute che ne hanno bisogno. Sono dunque felice – ha concluso il giovane musicista – di poter contribuire a mio modo all’incentivazione della cultura della donazione del sangue». Soddisfatto Carmelo Avola, presidente della sezione di Modica dell’Avis, che da poco ha festeggiato il trentennio di attività in provincia.

Nella foto da sx Teepe, Altenberg e Caruso