Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 432
MODICA - 02/08/2011
Cultura - Scenografia surreale e unica sulla scalinata di San Giorgio

Pubblico in delirio per le sonorità di Peter Cincotti

Le attese della vigilia sono state ben ripagate da un pubblico non solo numerosissimo, moltissimi i giovani presenti, ma di grande qualità Foto Corrierediragusa.it

Pubblico in delirio, scenografia surreale e unica. Mettete insieme Peter Cincotti e i Tangaria Quartett e la scalinata di San Giorgio è il risultato è fatto. Insieme hanno regalato una notte indimenticabile agli amanti del jazz moderno e di avanguardia.

Il concerto del grande talento musicale americano, sabato sera, non poteva non cominciare con Goodbye Philadelphia e a seguire Angel town e December boys tutti dall’album East of Angel Town ovvero il primo grande successo della ventottenne star americana, semplice, disponibile e geniale come lo sanno essere i grandi artisti.

Le attese della vigilia sono state ben ripagate da un pubblico non solo numerosissimo, moltissimi i giovani presenti, ma di grande qualità che ha saputo fare un tutt’uno con un concerto, circa novanta minuti di ottima musica, che ha pochi precedenti pur nel ricco calendario storico della Città.

Peter Cincotti ha poi cantato molti pezzi della raccolta di tradizionali canzoni jazz, del secondo Cd "On the Moon" con qualche pezzo originale dell´artista e poi ancora la frizzante I Changed The Rules; la malinconica Lovers, Secrets, Lies, e la romantica Are You The One dove è sempre presente e persistente l´impronta Jazz, ma con una notevole voglia di spaziare, rendendo più "Pop" le sua canzoni; poi ancora le bellissime re-interpretazioni di grandi brani del passato come: "I Love Paris", "Some kind of wonderful", e la strumentale "Cherokee" per ricordarci che Peter prima di tutto è un pianista di puro talento;in questo brano ha dimostrato tutta la sua bravura di eccellente arrangiatore ed esecutore adattando "Cherokee" ad in ritmo incalzante, ma mai banale dove le note si rincorrono fluidamente tra ritmo e armonia.

Pianista, Compositore e Cantautore cresciuto nel cuore della grande mela a Manahttan.Peter Cincotti il cognome ci riporta a chiare origini italiane, la nonna Piacentina e il nonno Napoletano; Peter fa parte della 3° generazione ed è il secondo genito di mamma Cynthia e papà Fred [scomparso prematuramente quanto Peter era poco più che ragazzino] ed ha una sorella, Pia, di 3 anni più grande.

«Una serata indimenticabile -commenta l’assessore allo Spettacolo e al Turismo Enzo Scarso- che solo un grande talento come Cincotti e il suo quartetto potevano regalarci. Le sue melodie, che hanno fatto il giro del mondo, hanno letteralmente incantato il pubblico presente ieri sera nelle scalinate di San Giorgio che hanno fatto da degna cornice ad una star di caratura mondiale. Cincotti non ancora trentenne ha dato il meglio di se stesse anticipando anche alcuni brani del nuovo Cd che uscirà tra qualche settimana. Un grazie al circuito del Mito e alla Regione Sicilia che ci hanno consentito di apprezzare un musicista così talentuoso.»

Nella foto Peter Cincotti con il vice sindaco Enzo Scarso


02/08/2011 | 9.57.32
PC[_] Italian Web Site

Da precisare che sono state eseguite solo le alcune canzoni di EAST OF ANGEL TOWN ed alcune inedite!!!!!!

Grazie per la "citazione" della Biografia presente sul Sito Italiano di Peter!!!