Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 26 Luglio 2017 - Aggiornato alle 20:31 - Lettori online 574
MODICA - 14/07/2011
Cultura - E’ un programma spalmato su tutto il territorio

Modica estate 2011 anche a Marina, Frigintini e Maganuco

L’amministrazione ha puntato per motivi oggettivi, quali la mancanza di risorse, sulla la sinergia pubblico privato che ha funzionato in altre occasioni nel corso della stagione invernale Foto Corrierediragusa.it

E’ un programma spalmato su tutto il territorio quello di Modica Estate 2011 presentato a palazzo S. Domenico dal Sindaco Antonello Buscema e dal suo Vice, Enzo Scarso, in conferenza stampa. Centro storico, Modica Alta, le frazioni di Frigintini, Marina di Modica e Maganuco, sono interessati da spettacoli ed appuntamenti che puntano su cultura ed intrattenimento. Si comincia da domani per chiudere il 5 settembre in Piazza Matteotti con l’esibizione della Banda dell’Arma dei Carabinieri.

Il territorio del centro storico in particolare, con i suoi angoli più suggestivi e più nascosti, saranno la scena naturale di teatro, danza e recitazione. L’amministrazione ha puntato per motivi oggettivi, quali la mancanza di risorse, sulla la sinergia pubblico privato che ha funzionato in altre occasioni nel corso della stagione invernale. La filosofia che sta alla base di questa iniziativa è la partecipazione del tessuto culturale e artistico; dice l’assessore Enzo Scarso: «E’ il programma della città perché coinvolta nelle sue forze migliori.

Un grazie va rivolto alle associazioni, ai gruppi, ai singoli cittadini che hanno voluto mettere a disposizione il lavoro, il talento e la loro passione al servizio della Città in un connubio pubblico-privato che è la chiave vincente per garantire un risultato ottimale e di buon gradimento. Anche a Marina di Modica si tenta di ribaltare una cultura di un comune assistenzialista che copre tutte le spese anche quelli degli spettacoli; con i commerciati del luogo si è deciso di chiudere il venerdì, il sabato e la Domenica, il corso Mediterraneo per garantire in quegli spazi momenti di intrattenimento.

Registriamo anche il contributo di eventi di grande livello artistico, assicurati dal Circuito del Mito, che costituisce un motivo in più per trascorrere le vacanze nel nostro territorio.» Gli spettacoli del Circuito del Mito sono stati offerti dalla Regione ed aprono sabato sul sagrato della Madonna delle Grazie con Instrument 1. Si tratta dell’ultimo progetto di Roberto Zappalà che libera il movimento da una drammaturgia troppo complessa per soffermarsi sul corpo nella sua relazione con il suono. La prima tappa dal progetto Instrument 1 è dedicata al marranzano in una versione innovativa e moderna.

Mercoledì prossimo appuntamento con Le «Quattro stagioni di Vivaldi» concerto che si terrà nella Chiesa di Santa Maria del Gesù a Modica Alta mercoledì 20 luglio mentre sabato 30 jazz di qualità con Peter Cincotti e la sua band sulla scalinata di S. Giorgio. Altri due appuntamenti sono previsti ad Agosto; il 10 con la Vedova Allegra all’anfiteatro Mediterraneo a Marina di Modica e domenica 28 con Susanna Parigi in concerto sulla scalinata della chiesa di s. Giovanni a Modica Alta.