Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedě 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 913
COMISO - 23/11/2010
Cultura - Comiso: lo spettacolo dell’Associazione «Teatro del Pero»

"Quannu è troppu…e troppu"! In teatro a Comiso

Attori amatoriali che da anni si dilettano in questa autentica passione per il teatro Foto Corrierediragusa.it

L’Associazione «Teatro del Pero» di Comiso volendo continuare il progetto iniziato quattro anni fa con la commedia «Caffè Chantant», mette in scena questo nuovo lavoro sabato e domenica prossima. Attori amatoriali che da anni si dilettano in questa autentica passione per il teatro, la recitazione soprattutto dialettale, e che hanno incontrato da subito, il plauso del pubblico.

Biagio Barone, attore teatrale e cinematografico che ha lavorato con i fratelli Taviani, ed ultimamente nella serie televisiva «Il capo dei capi», nel ruolo di Pio LaTorre, è il regista di questa commedia piena di ritmo e di situazioni esilaranti che coinvolgono tutti i personaggi frequentanti una pensioncina di provincia, la cui proprietaria , donna autoritaria, è il tipico personaggio spilorcio ed esigente, che esaspererà Serafino e Domenica, con la sua mania del risparmio. Serafino per sbarcare il lunario fa il portiere di notte alla pensione, ed è il capro espiatorio della padrona, nonchè oggetto delle ossessioni della signorina Cicca, orribile zitella, che si crede bella e desiderabile e del giovane nobile decaduto, marchesino Fifi, gay e di lui perdutamente innamorato, ospiti entrambi della pensione. Al suo fianco Domenica, la cameriera tuttofare, sarà la sua disperazione, in quanto trovandosi sempre al posto sbagliato nel momento sbagliato, fraintenderà le ambigue situazioni in cui si troverà il povero Serafino.

Può un pover uomo controllare il proprio limite di sopportazione? Infatti l’arrivo di due sposini in luna di miele , le cui scene di gelosia animeranno la nottata e il sonnambulismo del prof. Trombone, completano l’intero quadro, portando Serafino, all’esaurimento totale.

Nella foto la compagnia del Pero durante le prove