Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 998
VITTORIA - 31/07/2010
Cronache - Vittoria: l’inverosimile e fantasiosa denuncia di una 18enne

Romena abbandona la figlia: "Mio zio vuole uccidermi"

Un vittoriese ha dimostrato che il contenuto della denuncia era stato inventato di sana pianta dalla ragazza, ora denunciata

Lo zio avrebbe incaricato dal carcere una romena di uccidere la nipote per restare l’unico erede di una sostanziosa eredità. E’ l’incipit da romanzo giallo di serie B della denuncia che una 18enne della Romania ha sporto in commissariato. Invece è stata la stessa denunciante a finire nei guai per abbandono di minore, essendo tornata in patria senza portare con sé la figlioletta di neanche un anno, adesso affidata ai servizi sociali. E’ stato un uomo di Vittoria, che fino a qualche tempo fa aveva ospitato la ragazza e sua figlia, a smentire il contenuto della fantasiosa denuncia. Ancora oscuri i motivi che hanno indotto la romena ad imbastire questa inverosimile storia.

L’unico dato certo, purtroppo, è la triste circostanza dell’abbandono della figlioletta. Dalle indagini è emerso che non esisteva nessun fantomatico zio incarcerato e commissionario nientemeno che di un omicidio. Ovviamente non esisteva neanche la presunta esecutrice materiale, contro la quale la romena aveva sporto denuncia. La ragazza, che aveva sostenuto d’aver ereditato dopo la morte dei genitori a seguito di un incidente stradale in Romania, è stata dunque denunciata per abbandono di minore e calunnia.