Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 754
VITTORIA - 19/06/2010
Cronache - Vittoria: violenza sessuale in un casolare diroccato delle campagne ipparine

Somalo stupra connazionale per 5 ore con coltello alla gola

Momenti di terrore e di umiliazione per la donna Foto Corrierediragusa.it

La violenta ininterrottamente per cinque ore tenendole puntato un coltellaccio alla gola per ridurla all’impotenza. Una somala di 28 anni non avrebbe mai potuto immaginare di trovare il casolare diroccato, dove aveva abitato fino a poco tempo prima, occupato da un connazionale violento, Mahamed Bashir (nella foto), 36 anni, che non ha esitato ad abusare di lei.

Il fattaccio è accaduto l’altra notte nelle campagne di Vittoria, che sta diventando una sorta di far west dove gli immigrati senza lavoro, o impiegati nelle serre, spesso si fanno del male tra loro. Persone bruciate vive, accoltellate, oppure stuprate, come accaduto in questo caso alla somala, ricoverata in ospedale per i traumi, fisici e psicologici, riportati dalla violenza sessuale.

Cinque ore di terrore e di umiliazione per la donna, che era tornata nel casolare solo per riprendersi le sue cose, visto che si era da poco trasferita a Ragusa. La donna, che era riucita a trascinarsi in strada dopo che il suo aguzzino si era allontanato, è stata soccorsa da un automobilista. La somala ha riconosciuto dalle foto segnaletiche il connazionale, che aveva peraltro richiesto asilo politico, inchiodandolo alle proprie responsabilità. Ai polsi di Bashir, nullafacente, la polizia ha dunque fatto scattare le manette.