Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 988
VITTORIA - 30/04/2010
Cronache - Vittoria: retata compiuta dalla Mobile e dal Commissariato la notte scorsa

52 anni di carcere per 5 vittoriesi dopo sentenza Cassazione

Luca Gravina (15 anni), Giovanni Vella (13 anni), Giuseppe Rovetto (9 anni), Cesare Rugnetta (7 anni), Paolo Cutrone (6 anni). I 5 sono stati riconosciuti colpevoli di associazione mafiosa, tentato omicidio, estorsione e spaccio di droga, reati commessi prima e dopo la strage del ’99
Foto CorrierediRagusa.it

Cinquantadue anni in 5 per reati commessi tra il dicembre del 1998 e il luglio del 1999. Proprio a cavallo della strage di San Basilio. Erano i tempi delle operazioni «Sipario». «Ghibli», e «Buldozer». I 5 sono stati arrestati la notte scorsa dalla Squadra mobile e dal Commissariato di Vittoria da una trentina di poliziotti coordinati dai vice questori Francesco Marino e Alfonso Capraro. Si tratta di reati molto gravi a carico di volti noti a Vittoria e nell’ambito malavitoso: 416 bis, estorsioni, tentato omicidio e spaccio di stupefacenti.

Luca Gravina, 33 anni, torna in carcere per scontare 15 anni e 2 mesi; Giovanni Vella, 31 anni, è stato condannato a 13 anni e 10 mesi. Sono stati ritenuti responsabili di estorsione e tentato omicidio tra la fine dell’98 e metà del ’99. Giuseppe Rovetto deve scontare 9 anni di reclusione e deve pagare la multa di 30 mila euro riconosciuto responsabile di associazione per delinquere di stampo mafioso (416 bis) e detenzione a fini di spaccio di droga. Cesare Rugnetta, 27 anni, torna in carcere per scontare 7 anni e 4 mesi per 416 bis e droga; Paolo Cutrone, 54 anni, infine, 6 anni e 6 mesi per estorsione aggravata.

Il blitz nei loro confronti, come detto, è scattato la notte scorsa a seguito di ordinanza di carcerazione emessa giovedì dal sostituto procuratore generale di Catania, Concetta Maria Ledda. Un provvedimento firmato alle 6 del pomeriggio, subito dopo avere ricevuto l’esito dalla Cassazione che ha bocciato il ricorso presentato dai legali dei 5 soggetti Gravina, Rovetto e Vella (difesi dall’avvocato Maurizio Catalano), Cutrone (avv. Enrico Platania) e Brugnetta (avv. Franco Vinciguerra). Una corsa contro il tempo per evitare che i 5 potessero darsi latitanti dopo la sentenza della Corte Suprema.

(Nella foto in alto da dx il dirigente della Squadra mobile di Ragusa Francesco Marino e il vice questore aggiunto del commissariato di Vittoria Alfonso Capraro. Sotto le foto delle persone arrestate. CLICCATECI SOPRA PER INGRANDIRLE)

Paolo Cutrone Luca Gravina Giuseppe Rovetto
Cesare Rugnetta Giovanni Vella