Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1042
VITTORIA - 15/04/2010
Cronache - Roma: il detenuto vittoriese è il 21mo suicida in cella dall’inizio dell’anno

Il vittoriese Daniele Bellante morto suicida a Rebibbia

Pare che l’uomo si sia tolto la vita per motivi familiari

E’ di origini vittoriesi l’ennesimo morto suicida in carcere d’Italia. Daniele Bellante, 31 anni, è il 21mo detenuto suicidatosi in carcere dall’inizio dell’anno. L’uomo si è tolto la vita martedì sera nella sezione collaboratori di giustizia del penitenziario romano di Rebibbia. Daniele Bellante si è impiccato annodando una striscia di tessuto alla finestra della cella.

Bellante fino al 2009 era stato sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Per essersi allontanato da Vittoria, violando così le restrizioni delle misure di prevenzione, era stato arrestato nell´ottobre dello scorso anno. Fonti del Dipartimento dell´amministrazione penitenziaria fanno sapere che Bellante non era un collaboratore di giustizia, ma dallo scorso febbraio aveva iniziato a fare dichiarazioni che la magistratura stava vagliando.

Seppure non risultasse legato a cosche mafiose, l´uomo si sarebbe detto disponibile a rivelare particolari su reati di droga e omicidio. Per questo motivo era stato trasferito nella sezione collaboratori di giustizia. Il motivo del suo gesto - riferiscono ancora fonti penitenziarie - potrebbe essere di carattere familiare. Sembra infatti che avesse saputo dell´intenzione della moglie di lasciarlo.