Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 815
VITTORIA - 27/02/2010
Cronache - Vittoria: l’incidente mortale in via Incardona nel , vittima 17enne

Oggi i funerali di Giuseppe Manoforte, il ragazzo morto nell´incidente di sabato

Il conducente della Peugeot, Hassen Lazreg, 43 anni, è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza.
Foto CorrierediRagusa.it

Si svolgeranno oggi i funerali di Giuseppe Manoforte, il ragazzo di 17 anni morto nell´incidente stradale di sabato pomeriggio nei pressi del mercato dei fiori a Fanello. La salma era stata restituita al dolore dei genitori la sera stessa del dramma. Giuseppe è la prima vittima della strada a Vittoria nel 2010.

Chi lo conosceva lo ha descritto come un bravo ragazzo, aperto, socievole e molto sensibile. Il pomeriggio della disgrazia stava andanto a giocare a calcetto nel campetto di via Incardona, proprio dove è stato investito dal tunisino ubriaco e subito arrestato.

LA CRONACA DELL´INCIDENTE

Un ragazzo 17enne, vittoriese, è deceduto a seguito di uno scontro frontale verificatosi ieri pomeriggio nei pressi del mercato dei fiori, zona Fanello. Si tratta di Giuseppe Manoforte. Era a bordo del suo scooter quando s’è scontrato con una Peugot 308 condotta dal tunisino Hassen Lazreg, 43 anni, risultato ubriaco al controllo alcolometrico effettuato da Polizia municipale e Polizia di Stato. L’uomo è stato arrestato per omicidio colposo aggravato dalla guida in stato di ebbrezza alcolica.

Lo sfortunato ragazzo è deceduto durante il trasporto in ambulanza al «Guzzardi». Fatale si è rivelata l’ampia ferita alla testa, con trauma cranico ed emorragia interna. Gli inquirenti sono al lavoro per accertare la dinamica dell’incidente registratosi sabato podo dopo le 16.30 in via Incardona, nei pressi del mercato ortofrutticolo di Fanello.

Lo scontro è stato molto violento, a causa del quale il giovane è stato sbalzato a circa 10 metri di distanza dal punto d’impatto. Il ragazzo indossava il casco protettivo. Come detto, l’auto era guidata da un uomo di nazionalità tunisina. Ha riportato lievi ferite e in ospedale al controllo alcolometrico è risultato ubriaco. Il tunisino nella stessa serata è stato tratto in arresto dagli agenti del Commissariato e della Polizia municipale.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti la Polizia municipale e i Vigili del fuoco per sgomberare la carreggiata dalle carcasse dei due mezzi. La salma del ragazzo nella tarda serata è stata restituita ai familiari.