Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1062
VITTORIA - 25/02/2010
Cronache - Vittoria: la richiesta del pubblico ministero

Tsunami e Extratime: 300 anni per i 32 imputati

I due procedimenti, che fanno seguito alle omonime operazioni di polizia dell’ottobre 2008 e del maggio 2009, sono stati accorpati e il rito abbreviato si sta celebrando al Tribunale di Catania

Ammontano a 300 anni di carcere complessivi le richieste di pena avanzate dal Pm della Dda di Catania Fabio Scavone nei confronti dei 32 imputati dei processi «Tsunami» ed «Extratime» che hanno richiesto il rito abbreviato.

I due procedimenti, che fanno seguito alle omonime operazioni di polizia dell’ottobre 2008 e del maggio 2009, sono stati accorpati e il rito abbreviato si sta celebrando al Tribunale di Catania. A decidere della sorte dei 32 imputati, 24 dei quali sono vittoriesi, sarà il Giudice per le udienze preliminari Luigi Barone.

La richiesta delle pene è arrivata ieri pomeriggio, al termine della requisitoria del Pm Scavone che ha ricostruito in aula il modus operandi delle due organizzazioni criminali dedite al traffico e allo spaccio di droga a Vittoria sgominate dalla Polizia e dai Carabinieri di Ragusa che, tra la prima e la seconda operazione, arrestarono una novantina di persone.

Si tratta delle pene richieste per i soli imputati che hanno richiesto il rito abbreviato. Circa venti indagati delle stesse operazioni hanno scelto, invece, il rito ordinario mente la maggior parte ha preferito il rito ordinario. Le date per le arringhe degli avvocati della difesa sono state fissate dal Gup per il 10, 17, 23 e 31 marzo.