Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 865
VITTORIA - 25/02/2010
Cronache - Vittoria: patrocinio gratuito in cambio di falso asilo politico, manette a legale

Immigrati vittoriesi truffati da un avvocato salernitato

Il legale Pierlugi Spadafora incastrato insieme a due sue collaboratrici
Foto CorrierediRagusa.it

La magistratura di Siracusa ha fatto luce su una grossa truffa ai danni di immigrati messa in atto da un avvocato di Salerno e da due sue collaboratrici. L’avvocato prometteva un canale rapido ed efficace per ottenere l’asilo politico che, ovviamente, non esisteva. Molti degli immigrati truffati provenivano dal centro di accoglienza di Vittoria, Centro Spirito Santo (nella foto) gestito da don Beniamino Sacco.

L’avvocato Spadafora è accusato di aver apposto firme e timbri falsi sui documenti di richiesta di asilo politico che preparava per gli immigrati di mezza Sicilia. Documenti che servivano a ricevere il gratuito patrocinio da parte dello Stato anche se, di fatto, l’avvocato salernitano le pratiche non le aveva mai fatte.

Le indagini della magistratura aretusea hanno accertato che sarebbero oltre 400 gli immigrati truffati che ora rischiano seriamente di dover tornare nei paesi d’origine. Per molti di loro potrebbe significare la persecuzione politica, l’arresto o, addirittura, la morte.

L´inchiesta siracusana, ribattezzata «zero tituli» verte sui rapporti tra il centro di accoglienza di Cassibile, l´associazione Alma Mater di Siracusa, in cui lavoravano le due collaboratrici dell’avvocato e la onlus Ponte sul Mediterraneo, della quale è presidente lo stesso avvocato Spadafora.