Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1346
VITTORIA - 20/02/2010
Cronache - In tre distinte operazioni tra Vittoria e Comiso

Droga a fiumi nell´Ipparino, 4 arresti di Polizia e Carabinieri

In manette tre immigrati e un comisano

Nascondevano un involucro da 100 grammi di eroina purissima, per un valore di mercato di circa 4mila euro. Nella rete dei Carabinieri sono finiti a Vittoria un marocchino e la sua compagna tunisina. Da tempo i militari seguivano le mosse dei due immigrati, colti in flagranza nella loro abitazione di via Palestro. I due immigrati sono stati arrestati e la droga sequestrata. Si continua ad indagare per addivenire alle fonti di approvvigionamento dei due immigrati, insolitamente in possesso di droga costosa come l’eroina pura.

Sempre a Vittoria un algerino credeva di aver nascosto bene la droga, ma è stato ugualmente scoperto e arrestato dalla Polizia. Gli agenti del commissariato di Vittoria hanno notato movimenti sospetti davanti un bar. Ad un certo punto uno degli avventori si mette alla guida della sua auto e si allontana. Poco dopo si ferma e fa salire Rezig.

A quel punto, i poliziotti intervengono bloccando l’auto e perquisendo il guidatore, risultato essere un tunisino in regola con il permesso di soggiorno, e l’algerino. Quest’ultimo, ben nascosto all’interno di un calzino, aveva un panetto di hashish da circa un etto e, nelle tasche, 115 euro in banconote di vario taglio. Probabilmente frutto dell’attività di spaccio.

Hashish e denaro sono stati sequestrati, l’algerino è stato condotto nel carcere di Ragusa. Il tunisino, invece, è stato rilasciato: a suo carico non è emerso nulla di penalmente rilevante.

A Comiso i Carabinieri hanno arrestato Adriano Meli, colpevole d’aver spacciato droga nella sua abitazione di viale della Resistenza. Guccione cedeva le dosi dalla finestra. Un paio di assuntori sono stati segnalati alla prefettura.