Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 610
VITTORIA - 25/11/2009
Cronache - Vittoria: minacciò gli scout che rilevarono il terreno confiscato per mafia

Processo D’Agosta, il Comune parte civile accanto ad Agesci

La difesa di D’Agosta si era opposta, il gup ha ammesso la costituzione la costituzione dell’ente. Procedimento il prossimo 29 giugno del 2010

Minacciò gli scout che ereditarono il terreno confiscato per mafia: l’udienza a carico di Gaetano D’Agosta, figlio di Ciccio D’Agosta deceduto qualche anno fa, è stata fissata al 29 giugno del 2010. La novità è che durante l’udienza preliminare, che si è svolta davanti al gup presso il Tribunale di Ragusa, il Comune di Vittoria è stato ammesso a costituirsi parte civile a fianco dell’Agesci.

«Sebbene le eccezioni sollevate dalla difesa di D’Agosta- ha detto il sindaco Giuseppe Nicosia- il giudice dell’udienza preliminare ha ammesso la nostra costituzione di parte civile. Anche nel processo, il Comune sarà al fianco dei giovani scout che, con coraggio e determinazione, hanno denunciato le minacce subite».