Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 688
VITTORIA - 08/11/2009
Cronache - Vittoria: grave atto intimidatorio al consigliere comunale

Intimidazione contro Artini: incendiato il portone di casa

Indaga la Polizia. Viene mantenuto il massimo riserbo. La solidarietà di Riccardo Terranova
Foto CorrierediRagusa.it

Ignoti piromani hanno dato fuoco al portone dell’abitazione del consigliere comunale Salvatore Artini (nella foto). E’ successo la notte scorsa mentre tutta la famiglia Artini dormiva. Sull’episodio indaga la Polizia di Vittoria, che ha già sentito il consigliere per cercare di fare luce. Sulla notizia viene mantenuto il massimo riserbo.

A dare comunicazione di quanto accaduto, il capogruppo di Forza Italia - Pdl Riccardo Terranova, che parla di un "fatto increscioso che non può lasciare indifferenti e che deve indurci a riflettere sul clima che si respira nella città di Vittoria". Salvatore Artini ha dichiarato di non sapersi spiegare il motivo dell’intimidazione subita. Artini è stato informato dal cognato che era uscito di casa prima. Subito dopo s’è recato presso la Polizia per sporgere denuncia.

Terranova esprime solidarietà e la vicinanza di tutto il Coordinamento cittadino di Forza Italia – PdL, dei Gruppi Consiliari del Comune e delle Circoscrizioni. "Confidando nell’operato dell’Autorità Giudiziaria e delle Forze dell’ordine, sono certo che al più presto sarà fatta piena luce su una vicenda dai contorni nebulosi e tutti da chiarire. Non appare chiaro quale potrebbe essere la matrice dell’atto, intimidatorio, vendicativo o ritorsivo che sia, ma sono certo che sarebbe ancora più allarmante se questo dovesse essere maturato nell’ambiente politico vittoriese e, dunque, conseguenza dell’impegno politico del consigliere Artini. Aspettiamo di valutare meglio i fatti che scaturiranno dall’evolversi della situazione per eventualmente intraprendere ogni utile iniziativa.

Infine - aggiunge Terranova - ritengo che, a prescindere dal contesto in cui è maturata la decisione di compiere tale atto criminoso, adesso più di prima occorre intensificare il presidio del territorio da parte delle Forze dell’ordine e ciò potrà avvenire solo ed esclusivamente attraverso un consistente incremento del personale. Per tale scopo, sono certo che il Prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo, ancora una volta farà propria l’esigenza della popolazione iblea in tema di sicurezza ed ordine pubblico".