Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 956
VITTORIA - 03/08/2009
Cronache - Vittoria: nominata dall’Ausl 7 per far luce su quanto accaduto in ospedale

Commissione d´inchiesta per i farmaci scaduti al "Guzzardi"

Cannule, sondini, diffusori, siringhe e altro negli scaffali e nei carrelli per essere somministrati ai pazienti. Il maxi sequestro era stato operato dalla Guardia di finanza Foto Corrierediragusa.it

Una commissione d´inchiesta è stata nominata dall´Ausl 7 di Ragusa per far luce sulla vicenda dei farmaci scaduti rinvenuti e sequestrati dalla Guardia di finanza all´ospedale "Guzzardi" di Vittoria.

La commissione d´inchiesta nominata dall´Ausl 7 è composta dal direttore sanitario aziendale Piero Bonomo, dal direttore sanitario dell´ospedale «Maggiore» di Modica Raffaele Elia e dal direttore del dipartimento del Farmaco aziendale Ignazia Poidomani. La commissione avrà il compito di compiere tutte le verifiche che il caso impone e di comunicare in tempi brevi i risultati al direttore generale che provvederà a muovere le relative contestazioni.

"Da una verifica straordinaria effettuata in tutte le strutture sanitarie e i presidi ospedalieri dell’Ausl 7 si legge in un comunicato dell´azienda sanitaria - non è stata riscontrata alcuna irregolarità, per cui il caso verificato nella Neurologia di Vittoria è da ritenersi isolato e che esso verrà sanzionato finito l’accertamento delle responsabilità.

E’ stata inoltre inviata una direttiva - conclude il comunicato - per ricordare ai direttori sanitari di presidio e ai responsabili delle farmacie ospedaliere l’obbligo di verifiche periodiche sui farmaci e sul materiale sanitario di consumo in deposito, nonché il divieto di detenere campioni gratuiti".

Come si ricorderà, le Fiamme Gialle avevano rinvenuto, la scorsa settimana, numerose confezioni di medicinali scaduti all’ospedale «Guzzardi» di Vittoria. Una discreta quantità di materiale sanitario consistente in cannule, sondini, diffusori, siringhe risultava essere con scadenza già decorsa, in alcuni casi anche di diversi anni.

Medicinali che venivano ancora somministrati, perché i finanzieri ne hanno trovato persino nel carrello emergenze e in quello delle terapie del reparto di Neurologia, dove –dicono i finanzieri- nei soli medi di giugno e luglio sono state ospitate ben 82 persone, fra cui anziani non autosufficienti.