Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 711
VITTORIA - 24/07/2009
Cronache - Vittoria: i soldi dati in buona fede finivano nelle tasche del malvivente

"La bolletta te la pago io". 2 persone truffate da un 36enne

La polizia ha denunciato a piede libero l’uomo, al momento irreperibile

«Mi dia pure la sua bolletta della luce, gliela pago volentieri io alle poste visto che ci devo andare per il versamento di alcuni bollettini». Con voce rassicurante e molta affabilità un commerciante vittoriese di 36 anni, T.S., convinceva le persone ad affidargli bollette e contante per il pagamento. Solo che i soldi finivano nelle sue tasche e le bollette restavano da saldare, come hanno scoperto a loro spese le ultime due persone truffate, due vittoriesi di 46 e 64 anni, quando si sono visti recapitare a casa un paio di mesi dopo l’avviso di morosità da parte dell’Enel.

Il vittoriese è stato denunciato in stato di liberta dalla Polizia per falsità materiale commessa dal privato e truffa. T.S. è stato titolare in passato di un negozio di generi alimentari sito in via RomaNel frattempo si è trasferito nel nord Italia, dopo aver truffato con il collaudato metodo chissà quante persone, attratte dalla possibilità di non doversi sorbire lunghe code allo sportello, pagando solamente 5 euro per il «disturbo» arrecato al «cortese» signore. Certo, stupisce che le persone truffate non abbiano preteso la consegna delle ricevute da parte del truffatore, che, in questo modo, è per il momento riuscito a farla franca, portandosi via almeno 400 euro.