Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 862
VITTORIA - 07/07/2009
Cronache - Vittoria: operazione congiunta del locale commissariato e della Squadra mobile di Enna

Arrestato il vittoriese Perone, presunto ladro a Enna

Durante le perquisizioni domiciliari, rinvenute apparecchiature elettroniche per 34 mila euro e una cassaforte con soldi e gioielli per circa 50 mila euro Foto Corrierediragusa.it

Lavorava su Enna, il vittoriese Orazio Perone (nella foto), 24 anni, arrestato dal Commissariato di Vittoria e dalla Squadra mobile ennese a seguito dell’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Enna David Salvucci per il rato di furti aggravati. Durante la notifica dell’ordinanza di custodia cautelare, gli agenti di polizia hanno proceduto alla perquisizione domiciliare e non hanno creduto ai loro occhi di fronte alla refurtiva rinvenuta. Oggetti d’oro, apparati tecnologici, cellulari, chiavette, lettori, modem, navigatori satellitari e contanti per una valore di circa 34mila euro (nella foto sotto con gli agenti del commissariato. Cliccateci sopra per ingrandirla).

La città presa di mira, Enna alta ed Enna bassa. I colpi sarebbero stati commessi fra giorno 13 e 17 febbraio del 2009 in orari notturni. Gli inquirenti ennesi sono arrivati a Orazio Perone grazie alle impronte rilevate dalla Polizia Scientifica. Da qui l’arresto e la scoperta di un numero impressionante di oggetti rubati, ben 167 telefonini. A casa di Perone è stata rinvenuta anche una cassaforte asportata a un professionista nella quale erano custoditi oggetti d’oro, contanti e assegni per circa 50 mila euro. Sono in corso indagini per risalire ad altri complici.